Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Carboni: “Ringrazio questo gruppo, ma non è ancora finita”

Scritto da il 28 aprile 2013 alle 19:56 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

C’è delusione sul volto di Guido Carboni. Ma anche consapevolezza di quanto la sua squadra è stata in grado di fare da quanto sulla panchina del Benevento siede lui. Una rincorsa disperata, pensando prima alla salvezza, senza però mai abbandonare il sogno playoff. Anche dopo che la sconfitta casalinga contro la Nocerina riduce al lumicino le speranze della sua squadra.
“Prima di parlare della partita, a prescindere dalla matematica, ci tengo a ringraziare la squadra per quanto fatto”. Un ringraziamento sentito, a dimostrazione del feeling che si è venuto a creare tra il tecnico aretino ed ognuno dei suoi ragazzi. “Abbiamo speso troppo dal punto di vista mentalmente. Ci sono state una serie di circostanze extra-calcistiche in cui siamo rimasti coinvolti che ci hanno fatto spendere troppo. Oggi in campo abbiamo risposto colpo su colpo alla Nocerina e avuto solo dieci minuti di sbandamento dopo il gol. Nel secondo tempo abbiamo rischiato meno, ma ho dovuto ridisegnare la squadra per via degli infortuni. Sapevo che potevano punirci sulle ripartenze, però dovevamo vincere a tutti i costi e non ho voluto abbassare il baricentro.
Mi sento parte di questa squadra. Ai playoff c’avrei creduto anche se avessimo pareggiato. E fino alla fine abbiamo il dovere di crederci. So che è difficile. Che gli altri hanno più possibilità di noi Ma dobbiamo provarci, senza illuderci, ma neanche calando l’attenzione, che dovrà essere sempre alta, fino all’ultima partita.
Oggi è mancata la lucidità negli ultimi 20 metri. Abbiamo sofferto anche il caldo. Anche se tutto questo non è importante ora. La situazione è difficile, ma tre mesi fa lo era di più. Di fronte avevamo una squadra forte che può giocare bene anche in serie B; nonostante tutto, senza nulla togliere a loro, il pari sarebbe stato meritato. L’abbiamo cercato fino all’ultima: peccato per quell’occasione capitata nel finale a Davì. E durante la partita abbiamo avuto anche la palla del vantaggio”.
Il tecnico aretino ha parole di apprezzamento anche per gli avversari. E’ consapevole che oggi i suoi ragazzi si sono battuti contro una squadra forte. Tatticamente preparata. Da categoria superiore. “La Nocerina è una squadra che se non avesse avuto quell’avvio di stagione avrebbe chiuso al primo posto. Le altre nei playoff? Chiunque ci andrà, sono convinto che saranno felici di non incontrarci”.
“Da dove ripartire? Ho chiesto ai ragazzi di restare in città questa settimana, per preparare al meglio la sfida di domenica. E tutti mi hanno detto di sì. Sono un gruppo davvero eccezionale. Andremo a Pisa sapendo che sarà una battaglia perché loro vorranno chiudere il discorso. Faremo però la nostra partita e poi si vedrà. Ci giocheremo tutto. Per il mio futuro? C’è tempo per questo. La società potrà valutare con la giusta calma il mio lavoro. Mi dispiace solo per la situazione difficile in cui ci siamo messi. Dobbiamo però crederci fino in fondo, anche per rispetto di chi oggi è venuto qui a vederci”.

Di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628