Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

A Guardia la Coldiretti ha tenuto un convegno sulla ‘Viticoltura intelligente’

Scritto da il 8 agosto 2013 alle 12:16 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Nell’ambito della XX edizione di Vinalia, ieri pomeriggio, nel giardino del Castello medievale di Guardia Sanframondi si è svolto il convegno: “La viticoltura intelligente: innovazione e sostenibilità dei processi produttivi” organizzato dal Comitato Vinalia in collaborazione con la Coldiretti Benevento.

Sono intervenuti: il sindaco di Guardia Sanframondi Floriano Panza; il presidente di Coldiretti Guardia Sanframondi  Italo Maffei; Antonio Leone e Antonello Bonfante, ricercatori CNR – ISAFoM di Ercolano – Napoli; Filippo Ferrari, viticoltore, enologo esperto di agricoltura biodinamica. Le conclusioni sono state affidate al direttore della Coldiretti Benevento Giuseppe Brillante.

Dal convegno è emerso che l’agricoltura di precisione rappresenta una strategia gestionale che utilizza tecnologie informatiche avanzate per raccogliere dati relativi all’appezzamento ed alla singola pianta, al fine di razionalizzare e rendere sostenibile il sistema produttivo. E’ stato, tra l’altro, ribadito che l’impresa viticola, fondata sull’azienda agraria, sulla terra e su una coltura attuata nella previsione di un turno superiore ai venti anni, la cui durata supera ogni odierno limite di investimento ordinario, si trova oggi a progettare e gestire un sistema produttivo in cui sorgono maggiori esigenze di previsione e di verifica di tutti i fattori produttivi, con nuove competenze, più efficienti procedure e adeguati strumenti di monitoraggio e controllo per la realizzazione di “processi di qualità” con il perseguimento dei importanti obiettivi: l’aumento delle capacità operative e della precisione nella esecuzione delle operazioni vitivinicole che oggi si possono avvalere di sensori e sistemi di georeferenziazione integrata nelle fasi di progettazione, realizzazione e gestione del vigneto; la realizzazione di impianti efficienti e d’altronde compatibili con le esigenze paesaggistiche ed ambientali (importante diventa ad esempio il problema dell’erosione); il controllo della qualità igienico – ambientale nelle operazioni di difesa antiparassitaria; il controllo della qualità di prodotto nelle fasi di raccolta; la tracciabilità e rintracciabilità di tutto il processo.

Sembra un futuro lontano ma il progetto presentato dai ricercatori Leone – Bonfante è già una realtà applicata alle aziende agricole della valle telesina che possono utilizzare le risorse del web per interventi mirati e di precisione nella conduzione viticola del proprio singolo appezzamento di terreno.

I risultati illustrati e gli strumenti presentati nel convegno fanno parte del Progetto europeo LIFE-SoilConsWeb realizzato da Regione Campania-CNR-Università Federico II-Facoltà di Agraria-Portici.

Il direttore di Coldiretti Benevento, Brillante, in conclusione ha evidenziato come la vitivinicoltura del Sannio è riuscita a coniugare le necessità di innovazione tecnologica e di nuove conoscenze basato sul forte legame con il territorio espressione di cultura, storia, capacità imprenditoriali e varietà viticole da cui si ottengono produzioni di alta qualità che stanno ottenendo riconoscimenti in tutto il mondo.  Il messaggio finale del convegno è per un agricoltura di precisione che non può fare a meno di una ricerca che sappia far evidenziare le peculiarità e le istintività del nostro Sannio agroalimentare.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628