Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Ekoclub, strage di cani nel Sannio

Scritto da il 1 ottobre 2013 alle 19:31 e archiviato sotto la voce Ambiente, Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

‘Una statistica di un’associazione animalista nazionale, qualche tempo fa, dichiarava che a Benevento, e nel Sannio, erano diminuiti gli abbandoni di cani’. E’ quanto scrive in una nota il Presidente Provinciale di Ekoclub International – Luigi La Monaca.

 

‘In poche parole, con una statistica, tanto approssimativa quanto inesatta, si diceva che il fenomeno del randagismo era diminuito tra le mura Longobarde e nel Sannio! La Nostra associazione, assieme ad altre operanti sul territorio, dal gennaio2013 aoggi, ha provveduto ad accudire e ad affidare oltre 200 cani abbandonati. Ancora oggi, Ekoclub International e Una Zampa sul Cuore, accudiscono cani abbandonati in attesa di adozione. Naturalmente nella statistica dell’AIDO, l’opera meritoria delle associazioni non è stata contemplata e, soprattutto, non si è tenuto conto dei cani in stallo e della sensibilità che è aumentata nel adottare i randagi.

Qualche tempo fa, il Sindaco di Calvi, con un’azione meritoria, denunciò l’avvelenamento di alcuni animali nel suo Comune e, successivamente, dopo aver bonificato il paese, provvide a sporgere denuncia contro ignoti per l’uccisione dei poveri animali. Dall’inizio di settembre a oggi, oltre 12 cani sono stati avvelenati. Tre cani sono stati avvelenati in Contrada Olivola, presso la zona industriale di Benevento. E’ intervenuta la Polizia provinciale e l’ASL e, una ditta di Caivano ha provveduto a raccogliere le carcasse. E’ di ieri la notizia che, altri 5 cani sono stati avvelenati a Paduli in Via Ignazia. Una cagna di 6 mesi (Pallina nella foto), già raccolta per strada, dopo atroci sofferenze è deceduta a seguito di un avvelenamento. Altre carcasse di cani (nella foto) sono state ritrovate nelle zone limitrofe a Via Ignazia. Ekoclub International nella persona del suo Presidente Luigi La Monaca esorta gli amministratori dei Comuni interessati dalla mattanza di cani di intensificare i controlli sul territorio e di accudire, come per legge, gli animali vaganti. L’uccisione di animali, in diritto penale, è il reato previsto dall’art. 544-bis del Codice Penale ai sensi del quale: Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni.

Una parte della dottrina recente ha etichettato questo reato coniando il neologismo ”animalicidio“, a sottolineare il parallelo realizzato dal legislatore tra questa fattispecie delittuosa e l’omicidio.

Giovedì p. v. Luigi La Monaca (Presidente Provinciale di Ekoclub International) e Miranda De Matteo (Presidente di “Una zampa sul cuore”) si recheranno preso le autorità competenti per sporgere denuncia per gli “animalicidi” compiuti nei due Comuni sanniti’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628