Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Festival del Bacio: dall’ 8 al 10 giugno a Sant’Agata de’Goti

Scritto da il 31 maggio 2012 alle 12:51 e archiviato sotto la voce Cultura & Spettacoli, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Nella memoria collettiva una delle prime cose a cui si pensa quando di chiede di definire il bacio è quella arcinota e troppo maldestramente utilizzata frase “un apostrofo rosa tra le parole t’amo!”, finita oramai sui piloni dei ponti autostradali e nei forum internettiani degli adolescenti e che, per molti, è solo un ritornello da recitare a memoria. In realtà, anche per chi tira fuori questa “barocca” e un po’ desueta frase in ogni occasione, ignorandone le origini, diremo che essa racchiude il ben più profondo significato della passione che spinge un giovane innamorato a cimentarsi nell’ “ars amatoria”, trovando il modo a lui più consono per esprimere sentimenti e comunicare ciò che diversamente sarebbe stato impossibile. La frase poi, per intero, recita così: “Ma che cos’è poi un bacio? Un giuramento fatto un poco più da presso, un più preciso patto, una confessione che sigillar si vuole, un apostrofo roseo messo tra le parole t’amo ” ed è del Cyrano di Bergerac di Rostand. Cyrano quel bacio alla sua amata pare non lo abbia mai dato ma le sue “gesta” d’amore attraverseranno il tempo, indenni e fiere. E del potere del bacio e della comunicazione non verbale, che questo amorevole momento può significare, si parlerà in chiave moderna a Sant’Agata de’Goti dall’ 8 al 10 giugno prossimi, grazie all’iniziativa denominata appunto “Festival del bacio” voluta e promossa dall’Amministrazione comunale e dall’Assessorato alla Cultura. Una due giorni in cui il bacio, la comunicazione non verbale più diffusa al mondo e che racchiude una vasta gamma di concetti di relazione, incontro, scambio, condivisione, sarà visto, ascoltato, percepito nelle sue diverse sfumature attraverso le moderne tecnologie e le performance del laboratorio di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.
Lo stupendo borgo medievale di Sant’Agata de’ Goti, situato nel cuore millenario del Sannio beneventano, sarà coinvolto in un’iniziativa in cui saranno elaborati i tasselli di un progetto che potrà contribuire alla valorizzazione dei luoghi storici e rurali della città. Le corti dei chiostri e dei palazzi gentilizi ospiteranno i vari laboratori degli studenti. Monumenti, cortili, piazze, mura, negozi e fontane accoglieranno i risultati di un anno accademico di studi, ricerche e interazioni sul tema del bacio. Il Festival del Bacio ha lo scopo di instaurare un rapporto diretto tra pubblico e performers, attraverso i laboratori live e coinvolgendo attivamente i visitatori con eventi interattivi. Si partirà con il coinvolgimento dei cittadini, partendo dai commercianti con piccoli interventi volti a valorizzare i loro esercizi, per predisporre questa “scultura” che avrà la forma di un flusso così come lo può avere solo una festa. Il Festival del Bacio si inserirà, in una logica di rafforzamento promozionale e culturale, nel progetto complessivo fra l’Accademia di Belle Arti di Napoli e il comune di Sant’Agata de’ Goti volto a valorizzare un’importante percorso tematico. Performance audio e video, ambientazioni sonore, incontri, installazioni e mapping ambientati in una realtà a misura d’uomo e improntate ad una ricerca aperta che rende la cultura digitale un veicolo di emozioni personali.
“Continuano le “prime volte” qui a Sant’Agata, ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Angelo Montella. “Dopo il Jazz, il reading, ed il teatro sperimentale che hanno caratterizzato l’offerta culturale dello scorso anno, con il Festival del Bacio, per la prima volta, apriamo le porte del nostro meraviglioso centro storico a docenti e studenti della prestigiosa Accademia delle Belle Arti di Napoli. Dall’ 8 al 10 giugno il borgo antico darà spazio alle nuove tecnologie dell’arte in un percorso fiabesco fatto di installazioni interattive e sonore, tubi luminescenti, flip clock, foto animate, proiezioni di cortometraggi e tanto altro ancora. Saranno coinvolti attivamente tutti i commercianti del borgo antico che, insieme all’Assessore al centro storico Marco Razzano, parteciperanno ad un incontro ad hoc sul tema, nei prossimi giorni, presso la casa comunale. Il laboratorio di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli raggiungerà il nostro paese già dal 1 giugno per i workshop e l’allestimento. E’ una iniziativa che trovo davvero molto interessante alla quale invito tutti a prendere parte. Il tema centrale è il Bacio inteso come il più potente e primordiale strumento di comunicazione non verbale. Il ”Bacio” inteso come impatto, incontro e scambio, comunicazione e condivisione. Il senso del Festival è perfettamente coincidente con quello su cui si basa la proposta culturale che stiamo mettendo in campo a S.Agata: fare Comunità intorno ad un tema specifico ed intorno a noi stessi, attraverso la partecipazione, aprendo e favorendo sempre nuovi e più larghi spazi di interrelazione, di socializzazione e di conoscenza che fungano da stimolo per una crescita complessiva del tessuto culturale del nostro paese”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628