Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Noi Sud, lettera aperta al Consiglio Provinciale di Benevento.

Scritto da il 30 gennaio 2012 alle 10:16 e archiviato sotto la voce Politica, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

‘Il Governo Monti, forte del sostegno del trio ABC (Alfano-Bersani-Casini), con il D.L. n.201/2011 per via indiretta svuotando di funzioni le Province ha di fatto deciso la loro soppressione: enti inutili e costosi, moltiplicatori di poltrone, esempio di come la casta della politica spreca il denaro pubblico secondo la stampa dominante di regime’.

E’ quanto si legge in una nota della direzione Provinciale di Noi Sud.                                                         

‘L’amministrazione provinciale di Benevento che, dopo l’affossamento del decreto Berlusconi (quello della soppressione per le sole province con meno di trecentomila abitanti), pensava di averla fatta franca ora ritorna alla carica ed, in fretta e furia, indice un consiglio provinciale aperto per sostenere la conservazione dell’istituzione Provincia. Ma a questo punto la domanda nasce spontanea: serve davvero preservare l’Istituzione Provincia di Benevento? Se fosse dipeso da Caldoro, quello della proposta di annettere Benevento ad Avellino, o dai nostri parlamentari la Provincia sarebbe già stata seppellita. D’altro canto se essa dovesse servire solo per mantenere in piedi i carrozzoni dei consigli di amministrazione delle vuote agenzie o pagare i portaborse degli assessori provinciali, e non fare niente nel campo dei rifiuti, della viabilità e dei trasporti, è giusto che la Provincia di Benevento scompaia. Ma la questione prioritaria non è tanto quella di salvare l’Ente Provincia ma piuttosto di come salvare il Sannio dal “napolicentrismo” che ci soffoca ogni giorno di più. Il Consiglio Provinciale di Benevento consenta, attraverso la presa di una semplice delibera, al popolo sovrano di decidere con l’arma democratica del referendum se il Sannio deve continuare ad essere il Sud della Campania o aprirsi verso una nuova prospettiva di sviluppo e di crescita nella nuova Regione MoliSannio. E’ ora di dire basta al “napolicentrismo” che ci regala per i debiti di Napoli le tasse automobilistiche più alte d’Italia, ci ha fatto diventare la pattumiera della regione, ci taglia trasporti e fondi, ci sottrae investimenti, cala la scure sulla nostra sanità pubblica e privata, ci manda persino gli amministratori dei parchi da fuori provincia.

Il Sannio è pronto per la battaglia referendaria : a Voi consiglieri provinciali una scelta coraggiosa, fuori dalle logore ideologie e dai vessilli sbiaditi dei partiti, per opporci all’accentramento del “napolicentrismo” e puntare sulla nuova scommessa. Il postino, a differenza di quanto accade nel film, suonerà per l’ultima volta!’

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628