Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Ruggiero invita gli ex operai del polo tessile all’unitĂ  con le forze sociali

Scritto da il 26 settembre 2012 alle 18:01 e archiviato sotto la voce Politica, Primo Piano, Sociale. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Nella fase di incertezza attuale sul futuro dellÂ’’ex polo tessile, il PD di Airola lancia un appello di unitĂ  con una nota stampa nella quale si sottolinea che “si ritiene un bene prioritario l’Â’unitĂ  dÂ’intenti e d’Â’azione delle forze sociali. LÂ’’appello a tutti gli operai dellÂ’’ex polo tessile è quello di seguire sempre piĂą da vicino la vicenda della “fabbrica” insieme ai propri rappresentanti sindacali, per superare insieme ed uniti una emergenza sociale che preoccupa tutti i cittadini di Airola. La “loro” battaglia per la conservazione dei livelli occupazionali e la riconversione dellÂ’ex polo tessile deve essere la battaglia di “tutti i cittadini” per il futuro sviluppo economico di Airola.

Quanto all’impegno dell’amministrazione comunale su questo fronte, ci preme chiarire che gli enti comunali non hanno competenze funzionali dirette che possano consentire di garantire posti di lavoro ad alcuno. Il Comune di Airola tuttavia vive una particolare situazione: è proprietario del capannone ex- Benfil e concedente del diritto di superficie per il capannone ex-Tessival. Ciò fa dell’amministrazione comunale uno dei primi attori del processo di riconversione dell’area di crisi.

Va dato atto all’amministrazione Napoletano di essere riuscita, con caparbietà e in poco meno di dieci mesi, a liberare dal vecchio occupante la struttura di proprietà e metterla a disposizione dell’unico imprenditore che al momento si è dichiarato disponibile ad investire con fondi propri, la TTA. La stessa amministrazione si è appassionatamente spesa per la convocazione dell’incontro inter-istituzionale a Roma dello scorso 7 agosto a partir dal quale oggi si è in attesa di fattive proposte d’investimento, per le quali è stato emanato specifico bando da parte dalla Confindustria di Benevento guidata da Biagio Mataluni.

Ciò non toglie che lÂ’emergenza sociale affrontata dalla nostra cittĂ , esiga in futuro una soluzione complessiva, e non parziale, per tutti i lavoratori dellÂ’ex polo tessile. Soluzione complessiva per la quale lÂ’amministrazione comunale si è prodigata fino oggi cercando di cogliere e coltivare fino in fondo, in una congiuntura economica drammatica per l’Italia ed il Mezzogiorno in particolare, tutte le possibilitĂ  di azione in campo.

DÂ’altronde i singoli sforzi dellÂ’ente comunale, pur necessari, non appaiono sufficienti nellÂ’apprestare una soluzione definitiva e complessiva alla crisi dellÂ’area di Airola. E’ infatti ineludibile un sempre maggior coordinamento che, superando inevitabili protagonismi dei soggetti coinvolti, interessi tutte le parti sociali, le forze imprenditoriali, quelle politiche e le Istituzioni (Regione e Ministero dello Sviluppo in primis), al fine di finalizzare efficacemente lÂ’impegno di tutti per il rilancio economico di Airola.

Ben consci che questo rilancio è un tassello decisivo per la ripresa dell’intero apparato economico-produttivo del Sannio, facciamo pertanto appello agli imprenditori sanniti e campani a proporre nuove iniziative imprenditoriali nell’area di Airola, rispondendo al bando proposto dalla Confindustria di Benevento che scade il 28 settembre, con la consapevolezza che le buone idee di chi vuol creare e fare impresa sul territorio troveranno certamente istituzioni, parti sociali e forze politiche pronte nel sostenerle.

 

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628