Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Riflessioni “in liberta’” tra Benevento citta’ dell’Unesco…Sannio Fest…e dintorni…

Scritto da il 26 giugno 2012 alle 18:51 e archiviato sotto la voce Attualità, Cultura & Spettacoli, Politica, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

patrimonio mondiale dell’UNESCO. In svariate sedi si “discetta” sulle “strategie” per valorizzare al meglio questo importante riconoscimento e, in particolare, sulle azioni concrete da mettere in campo per promuovere la vocazione turistica della nostra città che, tutti concordi, non può certo puntare sul turismo di massa ma deve “concentrarsi” sulle particolarità ed unicità del nostro territorio.
Orbene, a fronte di tanti buoni propositi l’Amministrazione Comunale sembra, però, “razzolare” male autorizzando se non, addirittura, patrocinando iniziative localizzate nella cosiddetta “buffer zone” che proprio nulla hanno a che vedere con Benevento città dell’UNESCO!
Come, ad esempio, giustificare l’autorizzazione alla vendita di “panini, salsicce e birra”, da degustare comodamente seduti su “folcloristiche” panche di legno collocate in uno dei punti più belli della nostra città: sotto la Rocca dei Rettori, nei pressi del Palazzo del Governo e della Camera di Commercio, con una vista splendida su Piazza S. Sofia, patrimonio dell’UNESCO? Ma l’Amministrazione non aveva voluto valorizzare quell’angolo, come prolungamento della “buffer zone”, ampliando l’isola pedonale? Il tutto senza voler, poi, considerare i legittimi dubbi circa il rispetto della normativa prevista per attività del tipo di quelle autorizzate (vero assessore De Luca?).
E come non fare riferimento alla manifestazione Sannio Fest che da sabato prossimo occuperà Piazza Roma che si “apre” sullo splendido Corso Garibaldi. La manifestazione ha, sicuramente, una sua valenza per quel che riguarda la valorizzazione degli artisti del Sannio nel campo della musica, dell’arte e dello spettacolo ma, certamente, non si adatta alla location individuata che viene trasformata, ahimè per ben dieci giorni, in una grande pizzeria all’aperto con tanto di “tavoloni e panche in legno”. Beh, non vi è ombra di dubbio che tale tipo di manifestazioni dovrebbero essere dirottate in altre zone della città (un esempio per tutti la galleria Maloeis, lungo Via G. Rummo) che, pure, meritano una valorizzazione, seppur diversa da quella che deve interessare il sito patrimonio dell’UNESCO.
Peraltro la manifestazione Sannio Fest vede la contrarietà degli operatori del settore (titolari di pizzerie e ristoratori) che hanno, addirittura, sottoscritto una petizione da presentare all’Amministrazione (ad oggi, per la verità, senza alcun riscontro) in quanto si sentono “ingiustamente” danneggiati dalla “calata” in città di pizzaioli napoletani; ciò, tanto più, in un momento di crisi congiunturale quale è quello attuale.
Orbene, nell’essere certo che nell’ambito della manifestazione Sannio Fest chi di dovere vigilerà perché sia rispettata quella normativa (autorizzazioni sanitarie, sicurezza sul lavoro, igienicità, controllo dell’emissione di fumi ed odori nell’ambiente, ecc.) che gli operatori locali sono chiamati ad osservare, anche con grandi sacrifici, durante l’intero anno, una domanda mi sorge spontanea: ma perché l’Amministrazione non immagina di collocare questa manifestazione in una più opportuna location “suggerendo” al privato proponente di farla diventare una “vetrina” per i nostri pizzaioli sanniti? In questo modo si potrebbe anche dare un contributo fattivo ad un importante settore commerciale che, pure, risente della crisi economica in atto.
Credo che “Benevento Città dell’UNESCO” sia un riconoscimento impegnativo che deve vedere una crescita di “consapevolezza” di tutta la cittadinanza ma, ritengo, in primis di un’Amministrazione che, aldilà degli annunci, deve dimostrare la capacità concreta di esserne all’altezza con azioni amministrative conseguenti e coerenti che possano provocare ricadute positive per tutto il tessuto sociale ed economico cittadino.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628