Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Università: Le sei ADISU campane a confronto sulla riforma.

Scritto da il 25 gennaio 2012 alle 16:40 e archiviato sotto la voce Attualità, Scuola. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Si è svolta questa mattina presso la sede dell’ADISU di Benevento la conferenza stampa indetta dal presidente Paolo Ricci e dal direttore amministrativo Antonio Scianguetta per discutere sul futuro delle ADISU campane, in vista della nascita di un’unica Azienda regionale, e per annunciate le prossime iniziative in programma.
Attualmente le Adisu esistenti sono tante quante sono le Università attive in Campania: quattro a Napoli (Federico II, Orientale, Parthenope, Suor Orsola Benincasa), una a Caserta, (Sun), una a Benevento, (Sannio) e una a Salerno, tutte dotate di autonomia gestionale e amministrativa. Il disegno di riassetto scritto e approvato dalla giunta regionale, che adesso dovrà passare in Consiglio regionale, prevede la nascita di ADIRSUC, unica azienda campana per il diritto allo studio con sede a Napoli. “Non scomparirà il diritto allo studio a Benevento – ha chiarito il professore Ricci – continueranno ad essere erogati i servizi e in città rimarrà presso la stessa struttura attuale in via T. Pellegrini il front office a disposizione degli studenti. Cambia, quindi, la governance, le decisioni politiche saranno prese a Napoli ma resterà uno sportello locale per gli utenti. Al consiglio di amministrazione dell’Azienda sarà affiancato un organo consultivo fatto di studenti e professori. La riforma – ha spiegato Ricci – è orientata a criteri di maggiore efficienza e efficacia ed economicità e mira ad evitare duplicazioni di costi e a garantire una maggiore efficacia nell’erogazione dei servizi. Dall’accorpamento dovrebbe derivare una riduzione delle spese di circa 1 milione di euro l’anno che speriamo potrà essere destinato alle borse di studio”.
Proprio per discutere di questo argomento, l’Adisu di Benevento ha promosso un incontro, mercoledì 1 febbraio, alle ore 10.00, presso la Sala Blu di Palazzo San Domenico, sul tema “L’Art. 34 della Costituzione: Investire nella conoscenza garantendone i diritti”, a quale interverranno, dopo i saluti del rettore Filippo Bencardino e del presidente dell’Adisu sannita, Paolo Ricci, Antonella Tartaglia Polcini, ordinario di Diritto privato dell’Università del Sannio, e Lucia Giovanelli, ordinario di Economia aziendale all’Università di Sassari.
Alla tavola rotonda parteciperanno i presidenti delle Aziende campane per il Diritto allo Studio Universitario, i rappresentanti degli studenti e delle Associazioni studentesche. Le conclusioni saranno  dell’assessore al Diritto allo Studio della Regione Campania, Caterina Miraglia.
Nel corso del convegno saranno presentati, a cura di Roberto Jannelli, docente dell’Università degli Studi del Sannio e di Antonio Scianguetta, direttore dell’Adisu sannita, il Secondo Bilancio Sociale e la Carta dei Servizi dell’Azienda beneventana. Un concerto dell’Orchestra da Camera Accademia Santa Sofia concluderà la mattinata.

Intanto questo pomeriggio presso Palazzo San Domenico, l’ADISU di Benevento ha presentato il libro di Domenico Pisano “Oltre il giardino dei fiori finti” (Edizioni Guida, 2011).
Pisano ha ripreso un tema già caro a numerosi autori tra i quali Alda Merini, Tumiati e Tobino, ovvero quello delle tristi e tormentate condizioni di vita dei malati in cura presso gli ospedali psichiatrici.
L’autore è nato a Montefalcione (AV) nel 1954. Insegna italiano e latino al Liceo Virgilio. Collabora con la cattedra di letteratura italiana dell’Università di Salerno e con il “Centro di documentazione della poesia irpina”. Alcuni lavori hanno ottenuto importanti riconoscimenti, come il Premio Teramo e il Premio di poesia Guido Gozzano. Per l’editore Guida ha scritto l’intimo Spleen grigio pioggia (2001), l’intrigante Il mistero del cammeo rosa (2005) e il recentissimo Oltre il giardino dei fiori finti (2011).
Ha moderato l’incontro il giornalista de Il Mattino, Lello Venezia. Alcuni passi del libro sono stati letti da Carlotta Boccaccino, del Centro universitario teatrale di Unisannio. Sono intervenuti Francesco Vespasiano, docente di Sociologia all’Università del Sannio e la studentessa Floriana Fusco.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628