Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Conservatorio Benevento, due allieve sannite al concerto di musica sacra a Napoli

Scritto da il 24 gennaio 2012 alle 20:06 e archiviato sotto la voce AttualitĂ . Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Venerdì 27 gennaio alle ore 19.30, nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero (Piazza Immacolata), si terrĂ  il nuovo appuntamento della VI edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il maestro Mauro Castaldo.

 

Protagoniste del concerto Eleonora Coviello e Maria Sarracco, allieve della classe d’organo del prof. Castaldo presso il Conservatorio di Benevento, che proporranno un programma rivolto alla musica barocca.

 

Di Johann Sebastian Bach (1685-1750) saranno eseguite le Partite sopra Sei gegrüsset, Jesu gütig BWV 767 e le Partite sopra O Gott, du frommer Gott BWV 768. Lavori bachiani, presumibilmente giovanili, le Partite erano variazioni su un corale, che avevano lo scopo di permettere all’assemblea dei fedeli di familiarizzare con il motivo che sarebbe stato cantato in seguito durante la funzione.

 

Toccherà poi ai Versi, dalle “Sonate d’intavolatura per organo e cimbalo” (1716) del toscano Domenico Zipoli (1688-1726), figura particolarissima che, all’apice della sua carriera, decise di entrare nell’ordine dei Gesuiti.

Durante il suo noviziato lasciò l’Europa alla volta delle colonie spagnole del Sudamerica, con il desiderio di apportare la sua esperienza artistica alle cosiddette “Riduzioni”, le missioni che i gesuiti avevano fondato soprattutto nell’attuale Paraguay.

Morì a Córdoba in Argentina, dove stava ultimando gli studi, prima di essere ordinato sacerdote, ma le sue musiche ebbero una distribuzione capillare, per cui ancora oggi è più noto lì che da noi.

Molto famoso era anche Baldassarre Galuppi (1706-1785), chiamato “Buranello” in quanto nato a Burano (VE), che ricoprì incarichi prestigiosi, fra i quali quello di Primo Maestro di Cappella della Basilica di S. Marco. Dalla sua produzione strumentale ascolteremola Sonatada chiesa in re minore, con la quale si chiuderà l’interessante concerto.

 L’ingresso è libero

 Prossimi appuntamenti della rassegna, venerdì 3 febbraio alle ore 19.00, nella chiesa di S. Caterina a Chiaia, con il recital di Livio De Luca e venerdì 10 febbraio alle ore 19.00, nella Chiesa di S. Nicola da Tolentino (Nostra Signora di Lourdes), con il concerto del Coro Agape Fraterna diretto da Rosa Montano.

 

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628