Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

“Omaggio ai Beatles” per celebrare il mezzo secolo dall’esordio dei Fab Four

Scritto da il 23 febbraio 2012 alle 09:23 e archiviato sotto la voce Cultura & Spettacoli. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Venerdì 24 Febbraio 2012, alle ore 20.00, nello splendido scenario della basilica di San Bartolomeo Apostolo al Corso Garibaldi di Benevento, è in programma il quinto concerto del cartellone dell’Orchestra da Camera Accademia di Santa Sofia, la cui programmazione triennale si svolge con il coordinamento del M° Vittorio Iollo, la direzione artistica del M° Carlotta Nobile, e la supervisione del presidente Salvatore Palladino.
Il concerto è stato organizzato per celebrare il mezzo secolo dall’esordio dei famosissimi quattro ragazzi di Liverpool, e avrà quale titolo “OMAGGIO AI BEATLES”.
Protagonisti l’Orchestra da camera dell’Accademia di Santa Sofia, il Quartetto vocale White Witches; voce solista di Jacopo Cerulo, ed il M° Umberto Aucone al quale sono stati affidati arrangiamenti e direzione.
La serata sarà allietata da alcune delle più belle composizioni dei Beatles: ‘Yesterday’, ‘Hey Jude’, ‘Michelle’, ’Come Together’, ‘All You Need Is Love’, ‘Imagine’, ‘Lady Madonna’, ‘Eleanor Rigby’, ‘Let It Be’, ‘Get Back’, ‘With A Little Help Form My Friends’, ‘Here There And Everywere’, ‘Yellow Submarine, Penny Lane, Obladi Oblada’ , ‘Black Bird, Got To Get You, Into My Life , ed, infine, “A Hard Day’s Night’.

——————-

Il Quartetto White Witches nasce dall’idea di affrontare il panorama musicale moderno, mettendo in evidenza distinte capacità vocali e con l’intento di valorizzarle attraverso brani caratterizzati da particolari armonizzazioni. Provenienti da percorsi di studio diversi, le quattro cantanti hanno approfondito singolarmente la pratica della vocalità in ambiti musicali differenti, e vantano collaborazioni con numerosi artisti italiani quali: Alex Baroni, Renzo Arbore, Gegè Telesforo, Fiordaliso, Rossana Casale, Sergio Cammariere. A queste si affiancano esperienze teatrali di opere liriche, musicals, e partecipazioni a programmi televisivi come il Festival di Castrocaro, Domenica In, X Factor. Come quartetto hanno recentemente collaborato con la Big Band Orkestra, diretta dal M° Umberto Aucone ,esibendosi alla manifestazione “Il Gladiatore d’oro” 2011, che ha visto come ospiti musicali Enzo Gragnaniello e Amii Stewart. Il loro repertorio spazia dalla musica gospel, alla musica degli anni ’50 e ’70. Le White Whitches sono: Anna Rita De Pascale, Elena Furno, Carla Gentile e Anna Iuliano.

Il Direttore

M° UMBERTO AUCONE
Inizia con lo studio di Clarinetto e Sassofono presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino dove consegue il Diploma di Sassofono.
Continua gli studi sotto la guida del M°Antonio Balsamo. Nel 1984 frequenta i corsi di armonia e improvvisazione jazz tenuti a Perugia (UMBRIA JAZZ) dalla Duke University anno in cui partecipa al concerto di chiusura con la Umbria Jazz Clinics Big-Band diretta da Paul Jeffrey svolgendo il ruolo di primo alto. Nel 1985 frequenta a Ravenna “Mister Jazz” il seminario con Michael Brecker. Suona in diverse formazioni di jazz e fusion , in sezione e come solista in numerosi festival, teatri e locali sia in Italia che all’estero. Nel 1990 forma il “Basin Street Sax Ensemble” con il quale ha svolto un’intensa attività concertistica in Italia, in Francia (Parigi, Cannes, Nizza ecc…) in America (New York International Festival) e Canada (Toronto e Montreal). Per tre anni (1992/93/94) frequenta i corsi di perfezionamento musicale al C.P.M. di Siena con Klaus Lessman, Roberto Nannetti e Manhu Roche.
Entra a far parte del Campania Jazz Ensamble diretta da Gerardo Di Lella nel ruolo di primo alto suonando in prestigiose rassegne tra le tante: Teano Jazz, Villa Celimontana (Roma), Galleria Toledo (Napoli) con Steve Grossman, Jazz in Parco ( Nocera inf.) con Lee Koniz , Festival delle Serre Cerisano (Catanzaro), Sannio Jazz Festival(Paduli) con Tony Scott.
Entra a far parte della Tribunal Mist Jazz Band suonando in diverse rassegne e club importanti come: l’Havana, il Notting Hill, il Michelemmà, al Yacht Club Canottieri Savoia con Lucio Dalla e Mariapia De Vito come ospiti, al Ferrari con Paolo Fresu come ospite, al Classico di Roma, all’ Eden Rock di Pesaro.
Nel 1994 la formazione è ospite della Five O’ Clock Jazz Gruop a Parigi per un incontro musicale Napoli-Parigi.
Ha suonato con la Swing Time Big-Band diretta da Renato Gaudiello, con la Big Band Agro diretta da Matteo Franza ospite della formazione nei concerti il trombettista Michael Applebaum e la Posilliporchestra diretta da Antonio Fresa e prodotta dall’ associazione culturale Otto Jazz club. Con la Posilliporchestra ha partecipato a numerose rassegne ospitando musicisti del panorama jazzistico italiano e il cantante attore di colore americano Carl Anderson. Inoltre è stato direttore artistico del Sannio Jazz Festival per ben sette edizioni organizzando concerti e seminari per la diffusione della musica Jazz. Nell’edizione del 1997 in collaborazione con Gerardo Di Lella, Bruno Tommaso, Riccardo Fassi e Pietro Condorelli, indice un Concorso per arrangiatori e compositori Libertà di improvvisazione e di scrittura molto seguito e apprezzato anche dalla stampa specializzata nazionale (Musica Jazz). Numerose sono state le collaborazioni in qualità di arrangiatore, direttore e sassofonista con artisti del panorama musicale sia italiano che internazionale tra cui Gegè Telesforo, Marco Masini, Tiziana Rivale, Paolo Belli, Francesco Baccini, Alex Baroni, Rossana Casale, Tosca, Samuele Bersani, Umberto Tozzi, Tullio De Piscopo etc… Nel 2000 viene scritturato nell’orchestra del Teatro Vittoria di Roma per lo spettacolo Voglia Matta 2000 tenuto nella rassegna Estate Romana.
Ha suonato e curato gli arrangiamenti della sezione fiati in diverse produzioni della Nightaffair Productions (www.nightaffair-productions.com).
Suona come solista nel brano “Fabio Genito – Love and Fame (AxeBahia Mix) presente nella tracklist di “Generation Cocktail”, (uscita nel Settembre 2003) compilation a tiratura mondiale selezionata da Andrea Gelli e prodotto da RIN – Radio Italia Network (www.rin.it) e distribuita da Self (www.self.it).
Suona come solista nel brano “Jazzaffair Collective – When The Harmony Smiles” presente nella famosa e prestigiosa compilation a tiratura mondiale (uscita alla fine di Giugno 2005) “Nouveau Beat” – Montecarlo Nights VOL.4″ selezionata da Marco Fullone e Nick The Nigthtfly e prodotta da EMI Music (www.emimusic.it) e dalla stessa RMC-Radio Montecarlo Network.
Fonda la Sannio International Big Band (oggi B.B. Orkestra) di cui è arrangiatore e direttore con la quale ha inciso un CD (“Swing Pop”), dal quale sono state selezionati due brani, inseriti in una compilation insieme a musicisti del calibro di Franco Cerri, Lino Patruno, Bruno De Filippi edita da “Italiano Jazz Record” a distribuzione nazionale. Con la B.B. Orkestra, inoltre, svolge un’intensa attività concertistica che lo ha portato a collaborare con grandi nomi della musica italiana e internazionale tra cui Andrea Mingardi, Jenny B, Anna Tatangelo, Mbarka Ben Taleb, Amii Steward e tanti altri.
Nel 2011 pubblica un libro didattico “Metodo di tecnica per Sassofono” e due composizioni, la prima”FourTune” per quartetto di sassofono ispirata dagli affascinanti e interessanti esempi di modernità ritmica delle opere per pianoforte di Skrjabin, la seconda “Saxaction” una composizione per sezione di sassofoni e Big Band. Attualmente è impegnato in un progetto per la realizzazione di un CD/DVD e la preparazione del “B.B. OrKestra Tour 2012”. E’ docente della classe di sassofono presso il Liceo musicale “Guacci” di Benevento.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628