Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Cipriani: “Contro la Spal è andato tutto bene” Pintori: “Ora fare risultato a Carpi”

Scritto da il 22 aprile 2012 alle 20:01 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Una liberazione. Oggi è andato tutto bene. Vittoria, gol e posizione in play off da mantenere”. Esordisce così il bomber bolognese Giacomo Cipriani, al suo rientro in campo dopo una lunga assenza. “Sono un po’ dispiaciuto – continua il centravanti giallorosso – per la mia ex squadra perché non sta attraversando un buon momento, ma ora sono del Benevento e penso solo a far bene qui”.

Gli viene poi chiesto cosa sia cambiato rispetto al Benevento che aveva lasciato, quello in cui c’era ancora il professore di Saviano. “Quando si perde, automaticamente si perde fiducia anche in se stessi. Imbriani e Martinez sono stati bravi prima di tutto in questo, a recuperare la squadra sotto l’aspetto della fiducia. Loro hanno idee diverse rispetto a Simonelli. C’è più possesso palla e si pratica un gioco diverso. Io l’arma in più del Benevento? L’arma del Benevento deve essere il Benevento stesso. Il calcio è un gioco di squadra. Quando il singolo fa bene non va dimenticato il lavoro di tutta la squadra. Il mio gol di oggi ne è un esempio, perché è soprattutto frutto del lavoro di tutto il gruppo. Dedico il gol a Piermario con il quale ho avuto modo di giocarci insieme, anche se per un breve periodo. Poi anche alla mia famiglia che mi è stata vicina e alla società che ha avuto pazienza”.

Sul suo impiego in campo, Cipriani non ha preferenze, si sente uno del gruppo, pronto a dare il suo contributo e a far bene lì dove i due tecnici vorranno impiegarlo. “Sarò impegnato come vorrà il mister. Attualmente il nostro gioco è con una sola punta. E chi giocherà dovrà adattarsi a quel ruolo e dare il massimo. Sono pronto”.

In sala stampa presente anche l’altro marcatore di giornata, Andrea Pintori, che ha sbloccato la gara con un preciso tiro dagli undici metri. Sul modo stravagante, suo e della squadra, di festeggiare il gol, non si sbilancia: “Il modo di festeggiare lo sveleremo alla fine”. Attenderemo, dunque, la fine del campionato per saperne qualcosa in più. Però oggi contava vincere e che quella palla entrasse. A proposito gol con dedica alla sua famiglia: alla moglie Silvia e al piccolo Mattia.

E’ stato lucido e freddo il folletto sardo al momento del tiro, anche se sull’essere cinico nei momenti che contano spiega: “Cinico io? Sul rigore forse. Ma se lo ero anche in altre circostanze avrei segnato ancora. Avrei potuto raddoppiare subito dopo e permettere alla squadra di andare negli spogliatoi più tranquilla”.

Sul calo fisico della squadra, Pintori spiega: “Abbiamo incontrato una compagine ben organizzata, certamente non una squadra materasso. Giocavano bene, non buttavano mai la palla. Mister Imbriani però l’ha preparata come si deve e siamo riusciti a portare a casa il risultato. Sappiamo di dover recuperare e che dobbiamo partire a razzo. E, dunque, un calo fisico e di tensione ci può stare dopo settanta minuti fatti a tutta. Abbiamo speso tanto e in più oggi faceva anche caldo”.

Felice per avere raggiunto la zona play off, ma … “Non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo fare risultato a Carpi e tenerceli stretti. Stare avanti al Sorrento, da un punto di vista mentale, non fa cambiare nulla. Anzi ci rafforza ancora di più. Ci rende consapevoli dei nostri sforzi. L’unica cosa è affrontare una sfida ravvicinata dopo tre giorni. Che spareggi saranno quest’anno rispetto alla precedente stagione? L’anno scorso siamo arrivati secondi. Non so cosa può cambiare quest’anno nell’affrontarli. Dobbiamo prima raggiungerli però e poi penseremo a prepararli e a come affrontarli. Il recupero di Cipriani? Conta tanto per noi. Così come conta tantissimo Christian. Perché tutti noi siamo utili alla causa”.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628