Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Santamaria (Udc): ‘Si all’ invito di Viespoli al confronto tra forze dell’opposizione’.

Scritto da il 17 aprile 2012 alle 10:26 e archiviato sotto la voce Attualità, Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Di seguito, il commento del segretario provinciale dell’UDC, Gennaro Santamaria, alle riflessioni proposte dal senatore Pasquale Viespoli nel corso dell’incontro con i giornalisti tenutosi ieri mattina a Benevento:

“Bisogna riconoscere la capacità al senatore Viespoli di saper con intelligenza provocare una riflessione ed un dibattito sulle condizioni e sulle prospettive della nostra città e della nostra provincia. Sono certamente condivisibili molte delle considerazioni fatte in sede di conferenza stampa, sia sul merito che sul metodo.
Non v’è dubbio che ci sarebbe bisogno di maggiore umiltà e capacità critica da parte di tutte le rappresentanze politiche ed istituzionali del nostro territorio per poter insieme individuare possibili prospettive per il capoluogo e per l’intera provincia.
Purtroppo, bisogna prendere atto della indisponibilità, dichiarata con atteggiamenti di arroganza di una parte politica, ad un confronto serio e costruttivo. Allo stesso modo, è condivisibile la critica formulata ad una certa pigrizia che ha caratterizzato l’impegno delle rappresentanze politiche e consiliari che sono all’opposizione dell’attuale amministrazione. Vi è la necessità di riaprire uno spazio di confronto, comprendendo sicuramente che l’alternativa va costruita non solo sui banchi dell’opposizione consiliare ma in uno spazio più ampio. Sicuramente, la scelta fatta un anno fa di costruire una coalizione composta da soggetti diversi per storia e cultura, era finalizzata ad organizzare una risposta altrettanto straordinaria ad una fase particolare vissuta dalla nostra città.
Infatti, gli accadimenti politici, anche sul piano nazionale, dimostrano la validità di quella intuizione. Oggi, pur ritenendo che tale vicenda sia superata, non vi è dubbio della necessità di portare avanti una ricerca tra soggetti politici diversi di risposte comuni alle esigenze attuali e alle prospettive future della città. In tal senso, sicuramente è accoglibile l’invito di Viespoli a rivitalizzare il confronto tra tutte le forze dell’opposizione sia sul piano consiliare che sul piano sociale. Nelle questioni di merito non si può non condividere la critica di fondo sollevata nei confronti dell’amministrazione Pepe. Con il fallimento della Piattaforma logistica, fallisce anche l’arida idea di città proposta dall’amministrazione in carica. Puntare la prospettiva di città sulla logistica, lo abbiamo detto in passato e lo riaffermiamo oggi, si è rivelata una scelta sbagliata. Già quando questa ipotesi era stata formulata si comprendeva la difficoltà a poterla effettivamente realizzare, mancando i presupposti minimi per la sua concretizzazione. Il riferimento è alla carenza di infrastrutture di collegamento che avrebbero dovuto rendere appetibile il nostro territorio per una prospettiva di questo tipo. Che l’Ikea abbia mai manifestato un vero interesse per Benevento era noto fin dall’inizio e oggi si ha soltanto un’evidenza della cosa. Costruire un Puc intorno a questa idea forza segnala l’inconsistenza e l’incapacità dell’amministrazione che ha retto le sorti della città fino ad oggi. Non dimentichiamo che in base a questa idea sono state giustificati incrementi volumetrici sul piano abitativo che non hanno nessun senso. Continuare ad affermare che la Piattaforma logistica si realizzerà a prescindere dall’Ikea significa volersi ostinare a portare avanti un’idea che non ha futuro.
Sarebbe stato meglio legare le prospettive della città a più opzioni. In primo luogo, puntare alla città d’arte, della cultura, del turismo e del sapere. Per fare questo, però, sarebbe necessario compiere scelte coerenti. Aver avuto il riconoscimento Unesco ma aver interrotto i progetti di riqualificazione significa contribuire a far sfumare questo prestigioso riconoscimento. Riteniamo necessario e utile che in città si riapra una riflessione allargata per cercare di individuare insieme delle prospettive possibili di risanamento e di sviluppo”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628