Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Comitato “No Luminosa”: Ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi sul territorio sannita.

Scritto da il 16 maggio 2012 alle 11:42 e archiviato sotto la voce Ambiente, Attualità, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il Comitato “No Luminosa” , nei giorni scorsi è venuto a conoscenza che sul territorio sannita sono state avanzate richieste per la ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi. In particolare risultano tre macroaree interessate da questi progetti. Le istanze presentate presso il Ministero dello Sviluppo Economico , risulterebbero :

1) Istanza della Soc. Italmin exploration s.r.l. presentata il 18/07/2002 al Ministero Sviluppo Economico per il rilascio del permesso di ricerca per idrocarburi liquidi e gassosi denominato convenzionalmente “Nusco”;

2) Istanza della Soc. Sviluppo risorse naturali s.r.l. presentata il 16/11/2005 al Ministero Sviluppo Economico per il rilascio del permesso di ricerca per idrocarburi liquidi e gassosi denominato convenzionalmente “Santa Croce”;

3) Istanza della Delta Energy s.r.l. presentata il 28/02/2011 al Ministero Sviluppo Economico per il rilascio del permesso di ricerca per idrocarburi liquidi e gassosi denominato convenzionalmente “Pietra Spaccata ”.

I Comuni della provincia di Benevento interessati , quindi sono ben 19 e per alcuni di essi le istanze formulate sarebbero addirittura due .

L’iter istruttorio per le zone denominate “ Nusco “ e “ Santa Croce ” si sarebbe concluso con l’emanazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico del decreto di autorizzazione all’ esplorazione . Risulta dagli atti , infatti che in data 16/12/2010 la Soc. Sviluppo risorse naturali s.r.l. ha ottenuto l’autorizzazione, mentre con decreto 25/02/2011 a seguito di rettifica viene definitivamente autorizzata la Soc. Italmin exploration s.r.l. ad eseguire indagini esplorative per il sito “ Nusco ”. Le ricerche in entrambi i casi devono eseguirsi entro un anno dall’emanazione del decreto . Si può ricorrere avanti al TAR Lazio o al Capo dello Stato entro 60 e 120 gg dalla data di notifica o della comunicazione dell’atto impugnato o da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza.

Per quanto concerne invece la richiesta inoltrata dalla Delta Energy s.r.l. in data 28/02/2011 al Ministero Sviluppo Economico per il rilascio del permesso di ricerca per idrocarburi liquidi e gassosi denominato convenzionalmente “Pietra Spaccata ”, sembra che la Regione Campania debba ancora esprimere il suo parere sulla VIA integrata con Valutazione di Incidenza . A tal proposito sul BURC n° 8 del 06/02/2012 la Regione Campania dava avviso della procedura integrata VIA – VI e che copia del progetto, dello studio di Impatto Ambientale integrato con la Relazione di incidenza e della relativa sintesi non tecnica sono già depositati presso gli uffici comunali interessati .Nello stesso BURC si invitavano tutti i soggetti interessati ai sensi dell’Art 24 comma 4 del D.Lgs 152/06 a presentare proprie osservazioni sull’opera in oggetto .

A seguito di quanto di nostra conoscenza , chiediamo :

1) se risultano trasmesse notifiche dei progetti di ricerca da parte sia della Regione Campania che delle società richiedenti ai Comuni interessati;

2) se sono state inviate note e/o osservazioni ai predetti progetti nei termini e nei modi indicati ;

3) se le Amministrazioni da Loro presiedute abbiano mai espresso pubblicamente valutazioni di assenso o di contrarietà alla possibilità che sul proprio territorio vengano avviate attività sia di ricerca di idrocarburi che di estrazione ;

4) se le popolazioni afferenti siano state debitamente e compiutamente informate sulle attività previste in quei territori .

Invitiamo , pertanto gli Amministratori a formularci le risposte ai suddetti interrogativi e con l’occasione inoltriamo l’invito esteso anche e soprattutto ai cittadini a partecipare al Convegno-dibattito che si terrà il prossimo 19/05/2012 alle ore 17 presso la Sala del Museo del Sannio di Benevento per analizzare gli impatti che comporterà sul territorio sannita l’attività estrattiva , nonché discutere sulle iniziative da intraprendere .

IL SANNIO DAI FUMI DELLA TURBOGAS AI FIUMI DI PETROLIO: L’AGONIA DI UN TERRITORIO !

Convegno/Dibattito

Interverranno:

-Franco Ortolani-Ordinario di Geologia-Direttore del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio Università Federico II

-Prof.Gerardo Ciannella – Dirigente Medicina Preventiva A.O. Monaldi

-Dott.ssa Stefania Divertito – Giornalista

-Dott.ssa D’Ottavio Agronomo

-Dott Antonio Bavusi Coordinatore scientifico OLA (Organizzazione Lucana Ambientalista)

- Rappresentanti del Comitato No Petrolio -Vallo di Diano

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628