Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, secondo appuntamento con ‘Il Mulino del cinema’.

Scritto da il 16 febbraio 2012 alle 15:11 e archiviato sotto la voce Cultura & Spettacoli, Sociale. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Sabato 18 febbraio, alle 18:00 al Mulino Pacifico (Via Appio Claudio-Benevento) il secondo appuntamento con Il Mulino del cinema, rassegna di proiezioni ed incontri con i registi, organizzata dalla Solot Compagnia Stabile di Benevento in collaborazione con il Cinema Massimo, a cura di Marialaura Simeone e i Quaderni di Cinema Sud di Paolo Speranza.
Ospite della serata Giovanna Taviani, proiezione di Fughe e approdi. Ingresso 3.00 euro.

Giovanna Taviani, figlia di Vittorio, era la bambina che, con la madre e le sorelle, veleggiava verso Malta, per raggiungere il padre in fuga dalle persecuzioni dei Borboni nel film Kaos di Paolo e Vittorio Taviani.
Oggi affermata documentarista che del rapporto con il passato e la memoria ha fatto la sua cifra stilistica, è anche direttrice artistica del SalinaDocFest (www.salinadocfest.it/) ed attenta e prolifica studiosa di temi a cavallo tra letteratura e cinema.
Con il suo primo documentario I nostri trent’anni, generazioni a confronto, ha raccontato cinque generazioni di registi da Monicelli e Risi a Giordana e Sorrentino passando per Bertolucci, i Taviani, Bellocchio, Salvatores, Moretti e Virzì.
In Ritorni ha raccontato il ritorno a casa dei Mahgrebini che vivono in Italia, tra le testimonianze anche quelle di intellettuali quali Tahar Ben Jelloun e Assia Djebar.
Con Fughe e approdi, che sarĂ  proiettato durante l’incontro, ha vinto il Premio Speciale ai Nastri d’argento 2011.
Il documentario narra della fuga dei cavatori di pomice per difendersi dalla silicosi, ma anche della fuga di Emilio Lussu e Carlo Rosselli dal confino in cui li teneva il regime fascista, dell?approdo degli sposi per conoscere le mogli sposate per procura, di quello dignitoso e disperato di Anna Magnani a Vulcano, per girare con Mieterle, mentre l?uomo della sua vita era nella vicina Stromboli con Ingrid Bergman, dell?approdo e della fuga di Edda Ciano, che durante i giorni del confino visse un tenero amore con un comunista del luogo. ?
Il Documentario coniuga realtĂ  vissuta a spezzoni di finzione tratti dai film girati alle Eolie di Rossellini, Antonioni, Taviani, Mieterle, Troisi, Moretti.
(Infoline Solot-082447037, info@solot.it – www.solot.it, www.effettokuleshov.blogspot.com)

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628