Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

S. Leucio del Sannio, arrestato pregiudicato specialista di furti in appartamento ed esercizi commerciali.

Scritto da il 16 febbraio 2012 alle 14:42 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Cronaca, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Sono state le riprese video ad “incastrare” un noto pregiudicato beneventano, A.L. trentenne, specialista di furti in appartamento ed esercizi commerciali: l’uomo infatti è stato individuato e riconosciuto dai militari della Stazione Carabinieri di San Leucio del Sannio nel corso delle indagini avviate a seguito del verificarsi 2 furti, rispettivamente in danno di una ferramenta, in San Leucio, ed un bar, in Apollosa.

Siamo nel mese di novembre del 2011: giorno 11, nel cuore della notte, le telecamere filmano un’autovettura – una lancia thema che risulterà, poi, essere stata rubata in Benevento – che si accosta all’ingresso della ferramenta e, dal lato guida, esce un giovane a volto scoperto che, dopo avere forzato la porta, accede nei locali, uscendovi poco dopo con un oggetto voluminoso fra le mani. Caricato il bagagliaio, l’autovettura inverte la marcia (consentendo la lettura della terga) e si dilegua in tutta fretta: in sede di denuncia, si accerterà che il malfattore si era impossessato dell’incasso contenuto all’interno del registratore di cassa e di attrezzi (trapani, flex ed una serie di chiavi) già venduti ed imballati per la consegna.

Giorno 17, notte fonda anche stavolta: nei pressi dell’entrata di un bar nel centro di Apollosa le telecamere riprendono una lancia thema dalla quale scende un giovane, lo stesso filmato in San Leucio (non solo perché ancora a volto scoperto, ma anche perché vestito con gli stessi indumenti), il quale, forzata la porta, esce frettolosamente, sale a bordo e riparte a tutta velocità. Anche in questo caso si accerterà l’ammanco dell’incasso.

Scattano le indagini da parte dei militari: si intuisce che il ladro possa essere “locale” e si avvia un’analisi dei pregiudicati specifici individuando, in breve, il L.: tuttavia serviva un elemento ulteriore, una prova schiacciante, visto che all’epoca dei fatti il giovane poteva vantare un “alibi” in quanto si trovava ristretto ai domiciliari proprio in esecuzione di condanna per reati di questo tipo.

E l’acume non è mancato agli uomini della Benemerita: in ambo i filmati, infatti, è ben evidente una cicatrice caratterizzare il ladro nella zona occipitale, particolare sottolineato all’A.G. e da questa ritenuto prova certa dell’identità dell’autore dei due furti.

Il positivo riscontro sulla persona del L., perciò, ha consentito di accertare l’avvenuta evasione (strumentale alla commissione dei furti) ed ha causato, già a far data del 20 gennaio u.s., il suo ritorno in carcere: stamane, poi, l’uomo si è visto “recapitare” dai militari una ulteriore Ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Benevento in accoglimento delle descritte risultanze investigative.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628