Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Ex Consorzi rifiuti, Aceto: ‘Strumentalizzazione da parte di qualche consigliere’.

Scritto da il 12 marzo 2012 alle 19:09 e archiviato sotto la voce Ambiente. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Lo stato di difficoltà e di disperazione dei lavoratori degli ex Consorzi rifiuti viene strumentalizzato da qualche consigliere provinciale che farebbe meglio a riflettere sui propri atti”. E’ quanto ha dichiarato l’assessore provinciale all’ambiente, Gianluca Aceto, a commento della seduta odierna del Consiglio provinciale con all’ordine del giorno un’interpellanza sull’annosa problematica dei dipendenti dei disciolti Consorzi di bonifica Bn1, Bn2 e Bn3.

“Oggi abbiamo assistito in aula ad atteggiamenti strumentali e a posizioni guerrafondaie – ha detto l’assessore Aceto – da parte di qualche consigliere provinciale che ha così dimostrato un grande senso di irresponsabilità nei confronti del ruolo che riveste. Occorrerebbe affrontare tali problematiche con maggiore pacatezza soprattutto nel momento storico che stiamo attraversando dove ci sono tensioni sociali fortissime che potrebbero diventare incontrollabili da un momento all’altro. Però invece di riconoscere il percorso che sin qui è stato fatto si preferisce scatenare la bagarre e questo è un atteggiamento gravissimo soprattutto quando ad alimentare tali situazioni sono persone che rappresentano le Istituzioni”.

“Se dovessimo dare ascolto a ciò che abbiamo sentito dichiarare durante la seduta consiliare saremmo in presenza di un paradosso grottesco e incredibile – ha proseguito l’assessore provinciale -. La Provincia di Benevento, pur avendo scelto sin dal primo momento di metterci la faccia in questa difficile vertenza occupazionale, si trova oggi al centro di attacchi per la sola responsabilità di essere un Ente presente sul territorio al fianco dei cittadini e dei lavoratori. Voglio ribadire che la Provincia non ha fatto operazioni di scaricabarile ma anzi ha individuato soluzioni precise per la risoluzione del problema. Avevamo pubblicato il bando della Samte che prevedeva l’assunzione immediata dei 124 lavoratori. Non è certamente colpa nostra se per l’ennesima volta è cambiata in corso d’opera la normativa stoppando il percorso che avevamo avviato e ciò dovrebbe essere noto ai rappresentanti istituzionali. Ciò vale anche per la Cassa Integrazione per la quale pende un ricorso dinanzi al Tar presentato da tre lavoratori fomentati da un sindacato di radici napoletane e non certamente dalla Provincia di Benevento”.

“In questa vicenda tortuosa ci sono stati spiragli positivi che però sono stati sempre azzerati per responsabilità altrui. Ciò che appare evidente è che il modo di fare a cui abbiamo assistito stamani acuisce i problemi e non li risolve. Lo dico principalmente a chi ha chiesto le mie dimissioni. Rifletta piuttosto lui sul grado di onestà intellettuale che per me è molto criticabile. Il percorso che abbiamo dinanzi prevede due strade: o alle Province restano le deleghe in materia di rifiuti o interviene una legge regionale di riordino della materia in via di definizione che aiuti a fare chiarezza inserendo una norma specifica sulla questione dei lavoratori”.
“

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628