Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio Benevento – Pisa: Imbriani: “non ho mai smesso di credere nel sogno”

Scritto da il 11 marzo 2012 alle 19:11 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Finalmente raggiante Carmelo Imbriani per la vittoria dei suoi ragazzi in casa contro il Pisa, conquistata con un po’ di sofferenza nel finale per non aver chiuso la partita con il rigore fallito da Altinier, ma squadra sempre lucida fin oltre i novanta minuti di gara. Segno evidente che la squadra sta crescendo anche caratterialmente e che può ambire a qualcosa di più importante. E’ di questo avviso anche il tecnico sannita, beneventano doc, che non ha mai smesso di crederci. “Il sogno dalla testa non può togliermelo nessuno. La classifica l’ho sempre guardata e continuerò sempre a farlo”. Si sente orgoglioso Carmelo per il lavoro svolto insieme al suo alter ego, Jorge Martinez, ed è grato al club di via Santa Colomba per l’opportunità offertagli. “La società ha creduto in questo progetto, affidandoci prima il settore giovanile, così che potessimo crescere, poi ha puntato su di noi affidandoci la gestione tecnica della prima squadra. Il presidente per la verità ci ha chiesto di salvare la categoria, senza caricarci di troppe responsabilità. E’ pur sempre la nostra prima esperienza. Ma poi l’appetito vien mangiando e così è giusto provarci, crederci fino in fondo. Ora penseremo solo al Taranto e a portare avanti il nostro progetto. Dobbiamo migliorarci, siamo consapevoli di questo. L’importante è però darci tutti una mano, stampa compresa. Essere uniti e giocare queste otto partite come se fossero otto finali. E se poi dovessimo ritrovarci in B a giugno sarebbe un sogno di cui tutti potremmo trarne benefici”.

Il tecnico sannita analizza poi la partita e la prestazione dei suoi ragazzi: “Nel primo tempo siamo subito passati in vantaggio. Li abbiamo studiati e sapevamo che lasciavano un po’ di spazio sul primo palo. Per quanto concerne il gioco, oggi non abbiamo giocato troppo la palla, evidentemente scottava un tantino. E ai nostri avversari abbiamo concesso una sola opportunità. Ho sostituito Giovanni (La Camera) perché non l’ho visto tranquillo. Con l’ingresso di Yaya e Ousmane (Kanoutè e Sy), poi, abbiamo avuto maggior vivacità e ristabilito un maggior ordine nelle posizioni. Potevamo chiudere la partita prima ed evirarci la sofferenza finale. Ma va bene anche così”.

A chi gli chiede che partita sarà con la seconda forza del campionato, risponde: “Col Taranto ce la giocheremo, sperando che la sfortuna sia passata. Poi giocheremo su un campo bellissimo, davanti alle telecamere di Sport Italia e questo è un ulteriore stimolo”.

Proiettato già con la mente alla gara di venerdì prossimo, Imbriani chiude con un monito: “Dobbiamo essere più veloci negli ultimi venti metri e più cattivi sotto porta. Dobbiamo lavorare di più per ritrovare quella vivacità e velocità di qualche mese fa e che forse è un po’ venuta a mancare anche per via delle tre sconfitte subite”.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628