Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Montesarchio, evasione fiscale: sequestrati beni per circa 200mila euro

Scritto da il 11 gennaio 2012 alle 13:27 e archiviato sotto la voce Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Senza sosta la lotta delle fiamme gialle sannite all’evasione fiscale. I militari della Tenenza di Montesarchio hanno ultimato una verifica fiscale nei confronti di un geometra titolare di studio tecnico di Arpaia. Il professionista nel 2006 e 2007 ha dimenticato di presentare le dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi, ai fini dell’imposta sul valore aggiunto e ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive. Negli anni successivi ha invece ottemperato agli obblighi di legge dichiarando rispettivamente 17.000 euro di reddito nel 2008 e di ben 11.000 euro nel 2009.

Le indagini svolte dai finanzieri, durate oltre un anno, hanno invece consentito di accertare come il 62enne professionista, in attività da oltre vent’anni anni, abbia sottratto all’imposizione diretta oltre un milione di euro ed altrettanti siano stati sottratti ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive.

Le investigazioni, frutto di una mirata attività di intelligence e controllo del territorio, si sono sviluppate dapprima attraverso un approfondito esame della documentazione fiscale e commerciale e successivamente attraverso il penetrante ed efficace strumento delle indagini finanziarie grazie alle quali è stato possibile ricostruire le movimentazioni di denaro effettuate sui conti correnti intestati e riconducibili al geometra.

Il professionista è stato quindi deferito alla Procura della Repubblica di Benevento per la violazione dell’art. 5 del decreto legislativo 10 marzo 2000 n. 74 in relazione all’ omessa presentazione delle dichiarazioni ai fini delle imposte.

Condividendo le ipotesi investigative l’Autorità giudiziaria ha richiesto – ed ottenuto – dal Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale sannita – con lo scopo di inibire il consolidamento del vantaggio economico derivante dall’evasione fiscale – l’adozione dei provvedimenti cautelari previsti dall’art. 1, comma 143, della legge 244/2007 (finanziaria 2008) che sancisce la possibilità del sequestro preventivo per equivalente e quindi della confisca dei beni del patrimonio del contribuente infedele.

I finanzieri hanno quindi dato esecuzione al provvedimento di sequestro di due terreni che saranno oggetto di successiva confisca sino ad un valore equivalente a quello delle imposte evase.

La conclusione delle attività investigative conferma la sempre maggior attenzione da parte del Corpo e delle Autorità inquirenti nel contrastare l’evasione e l’elusione fiscale anche con l’aggressione ed apprensione dei beni e dei patrimoni illecitamente accumulati.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628