Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Neve, Pepe: ‘Piano Straordinario di finanziamento per le comunità colpite’.

Scritto da il 10 febbraio 2012 alle 12:33 e archiviato sotto la voce Foto, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Neve, Pepe: ‘Piano Straordinario di finanziamento per le comunità colpite’.

L’On. Mario Pepe ha consegnato una relazione dettagliata sui danni causati dall’ ondata di maltempo nella provincia di Benevento al Capogruppo PD che interverrà – uno solo per ogni gruppo parlamentare a nome di tutti – sull’ Informativa urgente del Governo, sostenendo la necessità di predisporre un Piano Straordinario di finanziamento per le comunità colpite.
Di seguito il testo integrale della nota:

‘Dopo aver ascoltato l’Informativa del Governo, mi pregio riassumere all’attenzione del presidente e del Rappresentante del Governo le emergenze e le necessità della Campania interna, in modo particolare della città di Benevento, del Sannio, dell’Irpinia e dell’area già fortemente debilitata del Fortore beneventano.

Nell’evidenziare un quadro sinottico delle calamità, devo dire che l’aspetto cinematico della viabilità e delle infrastrutture della città e dei comuni della provincia di Benevento è profondamente colpito.

Occorrono interventi urgenti, improcrastinabili per rimettere nel pristino stato la viabilità, cercando di fare opere di contenimento dei notevoli dissesti prodotti nella morfologia dei territori.

Notevole dissesto si è verificato agli opifici ed alle attività produttive, commerciali ed
artigianali, rendendo inutilizzabili molti capannoni e dando un serio colpo alle imprese che hanno visto diminuire notevolmente le loro attività.

Un profondo depauperamento si è verificato nel patrimonio zootecnico, fortemente colpito nell’alimentazione e nel mantenimento dei livelli di stabulazione; molti capi bovini sono morti per assideramento e per scarsa alimentazione; un peso economico notevole si è verificato nella mancata consegna alle imprese di trasformazione del latte delle aziende.

Insomma il reddito degli allevatori e dei coltivatori si è notevolmente attenuato non solo per i costi sopraggiunti ma, soprattutto, per i mancati introiti dalle varie agro filiere.

Gli enti locali – il comune di Benevento, le comunità dell’area interna della provincia, l’Amministrazione provinciale – hanno dovuto sostenere oneri non previsti per fronteggiare le prime emergenze, per liberare le strade, per alleggerire il peso calamitoso sulle aziende agricole emarginate e lontane dalla veicolazione.

Tutto ciò non ha ancora consentito di ritornare alla situazione precedente in quanto la neve copre ancora gran parte della provincia del Sannio e dell’Irpinia.

È necessario ed urgente non restare all’analisi ed allo screening sugli effetti calamitosi sul territorio, ma occorre adottare al più presto un Piano Strategico di ristoro per le comunità e le aziende che hanno subito ingenti danni, un piano finanziario adeguato, congruo per la provincia sannita e per la città di Benevento che, non escludendo intese istituzionali con la Regione, sia effettivamente finalizzato, senza mediazione alcuna o passaggi burocratici, all’assegnazione ed all’erogazione dei fondi necessari ad assecondare il ritorno alla normalità e la rinascita delle aree del Sannio beneventano profondamente colpite dalle molteplici, insistenti e continue precipitazioni nevose’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628