Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

8 Marzo, Lonardo: ‘Giornata di memoria e di riflessione’.

Scritto da il 8 marzo 2012 alle 17:44 e archiviato sotto la voce Primo Piano, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

”Oggi, 8 marzo, vorrei condividere alcune riflessioni, dopo aver ricordato che il Consiglio regionale della Campania è l’assemblea regionale che in Italia vanta il maggior numero di elette (15). Ciò in conseguenza di una legge elettorale regionale innovativa, approvata nella scorsa legislatura anche con il mio contributo, insieme a quello di tante altre donne impegnate in politica e nel sociale”. Così scrive sul suo sito Sandra Lonardo, commentando la Giornata mondiale delle donne. ”Una Giornata – aggiunge Lonardo – che non va spesa per ‘rivendicare’ un ruolo, una visibilità. Le donne, infatti, non hanno bisogno di questo. In certe occasioni ‘simbolo’ conta molto di più ribadire le proprie ragioni, con pacata fermezza. Conta molto di più riuscire a fare rete, a superare barriere e pregiudizi ideologici e lavorare unite. Ciò per creare condizioni di effettiva parità. In politica, in famiglia, sui luoghi di lavoro, a scuola, in ogni ambito sociale e culturale. Le donne non pretendono corsie preferenziali e quote più o meno rosa. Chiedono solo di poter competere alla pari. Dopodiché sanno ben camminare sulle proprie gambe”. L’ex presidente del Consiglio regionale prosegue la sua riflessione: ” Oggi, 8 marzo, è per me ‘Giornata di memoria’ ,in omaggio alle donne lavoratrici vittime del lavoro. Mi piace ricordare che nella scorsa Legislatura, su mia proposta, nella Legislazione regionale della Campania (prima regione in assoluto) è stata inserita la norma che impone (a parità di mansioni) parità di trattamento economico. Un principio purtroppo ancora disatteso”. Lonardo continua: ”Mi verrebbe da dire: meno mimose e più opportunità, più diritti e maggiori tutele. Ce lo chiedono le donne di ogni età, le ragazze madri, le studentesse mancate per necessità, le donne anziane, le donne lavoratrici, le donne sole ed abbandonate, le donne discriminate, le donne vittime di violenze, dentro e fuori le mura domestiche, le donne tentate dall’aborto, segnate dalla depressione e dalla malattia. Oggi – conclude – il pensiero grato (senza retorica) va alle tante donne ‘normali’, alle tantissime donne che, lontano dai clamori, assolvono ai loro doveri, difendono principi e valori irrinunciabili, offrono il loro prezioso contributo in famiglia, sul lavoro, nel volontariato, nell’associazionismo sociale e culturale, nelle arti, in politica, nel sindacato”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628