Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Uil: ‘Nuove norme su riordino vigilanza enti cooperativi’

Scritto da il 7 settembre 2012 alle 12:18 e archiviato sotto la voce Attualit√†, Foto, Lavoro, Primo Piano, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Uil: ‘Nuove norme su riordino vigilanza enti cooperativi’

La Uil di Benevento rende noto che ‚Äú√© stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 187 del 11 agosto 2012 ‚Äď Supplemento Ordinario n. 171, la Legge 7 agosto 2012, n. 134, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, recante misure urgenti per la crescita del Paese”.

L‚Äôarticolo 46 della legge ha apportato modifiche rilevanti all‚Äôart. 12 del D. Lgs. 2 agosto 2002, n. 220 (recante Norme in materia di riordino della vigilanza sugli enti cooperativi), aggiungendo il nuovo comma 5-ter nel quale si stabilisce che agli enti cooperativi che si sottraggono all’attivit√† di vigilanza o risultano irreperibili al momento delle verifiche disposte nei loro confronti si applica la sanzione amministrativa da euro 50.000,00 ad euro 500.000,00 per il periodo in corso alla data di riscontro¬† del comportamento elusivo da parte¬† dell’autorit√† di vigilanza e per ciascuno dei successivi periodi fino alla cessazione dell’irreperibilit√†.

La stessa norma si applica alle irregolarit√† previste dall’articolo 10 della legge 23 luglio 2009, n. 99, in sostituzione della sanzione della sospensione semestrale di ogni attivit√†. Pertanto nel caso di:

a)     omessa comunicazione delle notizie di bilancio, ai fini della dimostrazione del possesso del requisito della mutualità prevalente;

b)     omessa o ritardata comunicazione della perdita della qualifica di cooperativa a mutualità prevalente; in sostituzione della sanzione della sospensione semestrale di ogni attività, si applicherà la sanzione amministrativa da euro 50.000,00 ad euro 500.000,00.

Stessa sanzione verrà applicata agli enti cooperativi che senza giustificato motivo non ottemperano, entro  il termine prescritto, anche parzialmente alla diffida impartita in sede di vigilanza.

Nella relazione al decreto si legge che la motivazione alla base di tale novit√† √® il recupero delle agevolazioni fiscali indebitamente usufruite dalle cooperative, con particolare riferimento a quelle che sfuggono le ispezioni‚ÄĚ.

‚ÄúDa parte nostra ‚Äď segnala il segretario generale della Uil di Benevento, Fioravante Bosco – ricordiamo che una tale norma √® stata da noi espressamente richiesta anche su sollecitazione delle problematiche emerse nel lavoro degli Osservatori Provinciali e Regionali della Cooperazione per contrastare pi√Ļ efficacemente le cosiddette cooperative <spurie>, che sottraendosi alle ispezioni non rispettano le norme e danneggiano lavoratori e cooperative <sane> creando dumping contrattuale e sociale‚ÄĚ.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628