Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Innovazione sociale nel territorio sannita, quattro buonalberghesi premiati dal ministro Profumo

Scritto da il 6 giugno 2012 alle 16:50 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

In un contesto storico economico come quello attuale dove sempre più difficile appare la prospettiva lavorativa e dove sempre più giovani cercano all’estero la possibilità di costruirsi un futuro, un gruppo di giovani sanniti si sono mossi in controtendenza.
L’occasione è stata data dal Ministero dell’Università e della Ricerca che ha emanato un bando per progetti di innovazione sociale nel contesto delle smart-cities e smart-communities in riferimento al PON Ricerca e Competitività 2007-2013, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale per le Regioni di Convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia). Il fine è quello di favorire la capacità di produrre e utilizzare ricerca e innovazione di eccellenza nelle quattro Regioni interessate, in modo da assicurare nei relativi territori uno sviluppo duraturo e sostenibile.
I quattro giovani sanniti (Fiorino Roberto, Fiorino Melissa, Cecere Nunzio, Zoppi Maurizio), di Buonalbergo, dopo aver preso coscienza delle difficoltà che attanagliano il nostro territorio hanno proposto un’idea innovativa che potesse portare benefici ai nostri territori. Il progetto è stato approvato e sarà premiato domani 7 giugno presso la sede del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca da parte del ministro Profumo
L’idea progettuale, infatti, mira “a sostenere l’innovazione del sistema dei patrimoni ed attività culturali e del turismo, definendo modelli utili a digitalizzare e rendere più competitiva la filiera produttiva turistica in modo da favorire la promozione delle destinazioni, la creazione di percorsi esperienziali e la disintermediazione dell’offerta ricettiva tramite modelli condivisi di indicizzazione e di identificazione univoca.” Il progetto che si intende proporre è legato alla particolare situazione territoriale dell’area a cavallo tra le province di Benevento ed Avellino geograficamente individuata come Fortore Beneventano, Valli Miscano e Ufita. Si tratta di una “area interna” caratterizzata dalla presenza di piccoli centri urbani, con attività prevalentemente agricola e con fenomeni di desertificazione sociale e forte decrescita economica. Queste aree, non soggette a sviluppo urbano intenso sono riuscite a preservare un sistema ambientale con livelli qualitativi elevati.
Le attività progettuali saranno orientate a far emergere il patrimonio storico-culturale, etnoantropologico, enogastronomico presente in queste aree e che non è mai stato oggetto di azioni integrate su vasta scala. La disponibilità di infrastrutture sul territorio può divenire un’opportunità se adeguatamente inserite in una o più reti organiche, che riescano a coinvolgere tutte le emergenze territoriali, dai beni culturali, alle produzioni tipiche alla possibilità, per i visitatori, di essere accolti.
In tale ambito anche le produzioni agroalimentari sono un elemento centrale nel “borsino” in quanto esse sono il frutto di una cultura materiale tramandata per millenni.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628