Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Trasporti Sannio, Ambrosone (Udeur): ‘Richiesto tavolo istituzionale regionale’

Scritto da il 5 aprile 2012 alle 10:44 e archiviato sotto la voce Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Luigi Ambrosone segretario Cittadino Udeur, Consigliere Comunale e componente commissione mobilità di Benevento chiede agli assessori regionali Vetrella e Nappi di convocare,da subito, un tavolo istituzionale con i diversi enti preposti, comune e provincia di Benevento, unitamente alla divisione regionale di Trenitalia per avviare un confronto costruttivo e propositivo sulla vertenza trasporti della provincia di Benevento. Tale richiesta appare evidente a seguito delle dichiarazioni pubbliche formulate dall’assessore Vetrella, nell’incontro del 3 aprile presso la provincia di Benevento, circa la non autorizzazione della regione Campania a sopprimere nessuna corsa di treni nel pieno rispetto del contratto di servizio sottoscritto con Trenitalia. A tali dichiarazioni corrispondono quelle ufficiali, diverse e contrastanti, purtroppo, del Direttore Trenitalia, Divisione regionale Campania, Maurizio Capotorto il quale motiva la soppressione di 105 treni regionali, circa 30 del deposito di Benevento, con lettera ufficiale di cui si riportano testualmente le motivazioni: “Rispetto alle controversie in atto con la regione Campania con riferimento riduzione delle risorse disponibili da Contratto di servizio, su iniziativa dell’ AD di Trenitalia, abbiamo predisposto un programma di contenimento dell’offerta in ambito regionale che sarà attuato in prima fase dal 16 aprile prossimo. I provvedimenti da adottare, già comunicato in sede centrale per il seguito di competenza, prevedono tra l’altro cancellazione completa del servizio sulla tratta Benevento – Avellino – mercato San Severino – Salerno e Mercato San Severino – Codola – Nocera Inferiore dove sarà previsto un servizio sostitutivo su gomma”. Appare evidente la diversità di posizioni rappresentata dall’assessore Vetrella e dal Direttore Capotorto rispetto ad una condizione che, pur non modificando il contratto di servizio con Trenitalia, sopprime treni per non aver ancora ricevuto le risorse disponibili che lo stesso assessore Vetrella sostiene di poter garantire, a tutti i soggetti gestori sul ferro, nel pieno rispetto dei contratti di servizio sottoscritti. Lo stesso assessore ha ribadito pubblicamente che nel settore ferro non esiste nessuna difficoltà di garantire risorse, così come sancito nei contratti di servizio stipulati con le diverse società e che, anzi, non tutte le risorse vengono estinte perché taluni società non danno seguito alla completa attuazione dei chilometri ferro previsti da utilizzare, confermando che la regione Campania non ha problemi di copertura economica per i contratti di servizio sottoscritti. Sembrerebbe che ci sia solo un problema di comunicazione tra l’assessore e Trenitalia e se così fosse potrebbe essere risolto nell’immediato attraverso un doveroso chiarimento tra le parti. Se invece da qualche parte non è stata rappresentata la verità è opportuno che ognuno si assumesse le proprie responsabilità. A tal proposito si richiede di avviare un tavolo istituzionale prima del 16 aprile 2012 per risolvere le controversie e avviare un serio confronto sulla vertenza trasporti Sannio con la regione Campania quale ente istituzionale promotore, peraltro anche proprietario delle società Metrocampania nord est e Eavbus e i diversi enti, comune e provincia, rispettivamente per i trasporti della società AMTS e quelli provinciali, che al momento non hanno avviato nessuna sinergia per un sistema di mobilità sostenibile sull’intera provincia di Benevento. Il tutto finalizzato ad una soluzione concertata che porti efficienza, sostenibilità, funzionalità, razionalizzazione e conversione delle diverse tipologie di trasporto per consentire al Sannio di usufruire di un sistema di trasporto moderno ed efficiente propedeutico all’importanza del territorio turistico – culturale e di sviluppo, rispetto alla posizione strategica e nodale dei collegamenti dei corridoi europei 1 e 8, evitando che i cittadini e l’intero territorio possano restare completamente isolati dal resto dell’Italia.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628