Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

L’ambientalismo positivo, se ne parlerĂ  al Museo del Sannio

Scritto da il 4 maggio 2012 alle 14:57 e archiviato sotto la voce Cultura & Spettacoli, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il prossimo lunedì 7 maggio, alle ore 10, presso l’Auditorium del Museo del Sannio a Piazza Santa Sofia si parlerà di “Ambientalismo positivo. Teorie, paradigmi e modelli applicativi”. Il seminario di studi sarà una pubblica riflessione sulle nuove teorie che investono la cultura dell’ambiente, ovvero sul cosiddetto “Ambientalismo positivo”, quale modello ideologico e applicativo per aiutare la Natura ad essere naturale, “HELPING NATURE BE NATURAL”, non astrattamente ma concretamente.
L’incontro è organizzato su iniziativa del professore Giuseppe Scialla, docente a contratto di “Elementi di diritto e Legislazione ambientale” della FacoltĂ  di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’UniversitĂ  del Sannio insieme all’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Benevento, all’I.S.P.R.A., l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, al movimento ecologista europeo FareAmbiente e al Parco regionale del Partenio.
L’attivismo ambientale, che pur ha ottenuto grande successo nel corso degli anni e ha contribuito a creare la consapevolezza tra il pubblico in generale sulla tutela dell’ambiente, non è stato sufficiente ad evitare le catastrofi ambientali di questi anni, l’insostenibilitĂ  economica, la disgregazione sociale e il fallimento di tutte le ideologie tradizionali di fronte ai problemi del mondo contemporaneo. Si rende necessaria, quindi, una ponderata rivisitazione sul come, dove e perchĂ© dell’azione dell’Uomo nei confronti della Natura e dello stesso concetto di sostenibilitĂ  ambientale. Se è vero che la responsabilitĂ  dell’Uomo non sta solo nell’evitare i disastri naturali, che in molti casi non possono essere evitati, ma anche nella opportuna ed efficace “manutenzione” del territorio per evitarne il piĂą possibile gli effetti, “HELPING NATURE BE NATURAL” è bisogno, oggi, di superare ataviche visioni di conservazionismo e protezionismo ambientale e avere il coraggio di modificare le idee-forza, i modelli di comportamento e le scale di valori.
L’ambientalismo positivo, quindi, quale grande rivoluzione culturale che parta dalla ricerca, magari universitaria, per offrire possibili soluzioni, anche politiche. Questo avvio sarĂ  utile, inoltre, a ricomporre bene l’incomposta dialettica tra ecologisti “realisti”, che, da laicisti, sono manchevoli della sostanza motivazionale dell’azione politica, così come i “fondamentalisti”, il cui limite è uguale e contrario: tendere emotivamente alla palingenesi senza senso della realtĂ .
Il programma prevede in apertura il saluto delle autorità: Filippo Bencardino, rettore dell’Università del Sannio; Fausto Pepe, sindaco di Benevento; Gianluca Aceto, assessore all’Ambiente della Provincia di Benevento; Fernando Goglia, direttore del Dipartimento D.S.B.G.A. dell’Ateneo sannita; Antonio Episcopo, direttore generale dell’ARPAC; Sabino Aquino, presidente del Parco regionale del Partenio. Interverranno: Bernardo De Bernardinis, presidente I.S.P.R.A.; Paolo Dell’Anno, docente dell’Università Bocconi di Milano; Francesco Maria Guadagno, preside della Facoltà di Scienze MM.FF.NN.; Giovanni Lelli, commissario E.N.E.A.; Vincenzo Pepe, presidente nazionale FareAmbiente; Giuseppe Scialla, docente dell’Università del Sannio.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628