Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Como 1-0: Imbriani “Play off? Io ci credo”

Scritto da il 4 marzo 2012 alle 19:12 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il Benevento continua a produrre molto ma ad aver sempre difficoltà quando si tratta di buttarla dentro. Oggi la partita è stata decisa da un episodio: un diritto di Conte all’indirizzo di Altinier che è finito giù in piena area. Un brutto gesto che non è sfuggito all’assistente dell’arbitro Soricaro.

Il tecnico dei sanniti, Carmelo Imbriani, è comunque soddisfatto della prestazione dei suoi e vuole guardare avanti, al prossimo impegno, quello contro il Pisa.

“Nel primo tempo abbiamo creato diverse palle gol, specie nella prima mezzora. Nel secondo loro l’hanno messa sul piano del nervosismo e noi ci siamo cascati. Comunque, oggi mi interessava solo vincere per ripartire e lavorare più sereni. Dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo e andare avanti per la nostra strada. Sono fiducioso perché ho visto grande impegno da parte dei ragazzi ed è questo ciò che più conta”.

“Non so – continua Imbriani – se siamo stati troppo precipitosi e per questo non abbiamo concretizzato tutti quei cross. Mi auguro di sì. Abbiamo però fatto tanto possesso palla con la speranza di farli innervosire e trovare la giocata giusta che ci consentisse di sbloccare la partita. E credo che tutto sommato ci siamo riusciti, anche se con un po’ di fortuna”. Il tecnico di Ceppaloni fa riferimento proprio all’episodio del rigore che ha consentito ai suoi di vincere la partita. E racconta così quegli attimi vissuti a livelli alti di adrenalina. “In settimana abbiamo provato a rimanere tranquilli ma la tensione era alta, soprattutto dopo tre sconfitte. Purtroppo quando sei alla prima esperienza e si avvicina il novantesimo e non riesci a segnare la tensione sale inevitabilmente. Avevamo visto che il guardialinee aveva indicato il rigore e non capivamo perché l’arbitro non si avvicinasse così Jorge è scattato verso di lui senza più fermarsi, sembrava Mazzone”.

Carmelo è consapevole però che c’è ancora tanto da lavorare. “Cercheremo di lavorare in settimana anche per riproporre meglio quello che sappiamo di poter fare. Ora siamo più sereni, ma dobbiamo ritrovare la nostra identità. Credo che questo gruppo verrà fuori. E’ la serenità che ci è mancata e che ci ha fatto perdere l’ultimo tocco. Proveremo a preparare la prossima partita sapendo che per noi è un’altra buona occasione per avvicinarci”.

Se il giovane laterale Kanoutè è stato sfortunato a non poter entrare, quando aveva già svestito la casacca, decisamente meglio è andata a Mattia Montini, gettato nella mischia fin dal primo minuto. “Quando non si trova il gol, cerchi di cambiare, di inventarti qualcosa. Ho fatto giocare Mattia – spiega l’allenatore giallorosso – perché l’avevo visto davvero bene in settimana e dopo una tribuna l’ho voluto mandare in campo dal primo minuto. Come ho sempre detto in campo ci andranno quelli che secondo me stanno meglio e che me lo dimostreranno durante la settimana”.

Questo, infine, il suo pensiero sulla volata play off. “Io ci credo sempre. Restano 9 partite, ci sono ben 27 punti e può ancora succedere di tutto. E’ chiaro che chi sta dietro non può piĂą sbagliare sono consapevole di questo. E noi ci proveremo sino alla fine a raggiungere questo traguardo”.

di Edoardo Porcaro

GUARDA IL SERVIZIO SULLA GARA BENEVENTO – COMO

http://www.tvsette.net/mediateca.php?codice=41&tipo=V&file=1715

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628