Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento Città Racconta: ‘Il Comune dimentica Via Calandra e gli studenti universitari’

Scritto da il 31 marzo 2011 alle 16:23 e archiviato sotto la voce Primo Piano, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

“Via Calandra è abbandonata da anni al suo degrado, e a soffrirne sono tutti i cittadini ma in particolar modo gli studenti universitari sanniti”. Lo affermano in una nota i componenti dell’associazione Benevento Città Racconta.

L’associazione, in una nota stampa, pone al centro dell’attenzione i problemi strutturali e di funzionalità della via e di quanto vi si affaccia, in primis la sede della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Sannio, al cui interno si trova uno spiazzale divenuto di recente proprietà comunale. “Sull’annosa questione dell’impraticabilità assoluta del marciapiede di Via Calandra – scrive Benevento Città Racconta – siamo già intervenuti più volte, da oltre un anno a questa parte, sollecitando l’intervento dell’Amministrazione Comunale. Oggi intendiamo segnalare anche il vergognoso degrado in cui versa lo spiazzale adiacente l’edificio della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Sannio, proprio davanti alla mensa universitaria, situazione segnalataci da numerosi studenti universitari”.

“Nello spiazzo in questione – prosegue l’associazione – non esiste praticamente nulla di vivibile, colpa anche di chi ha, nei decenni scorsi, costruito ed adibito all’utilizzo la struttura. Delle gradinate inutilizzabili, una pavimentazione saltata via in più punti, una fontana mai funzionante, ma soprattutto panchine semi-distrutte, calcinacci e rifiuti ovunque, colpa anche della mancanza di cassonetti adeguati, sono lo spettacolo quotidiano. Lo spiazzo viene usato nei modi più disparati, ma di certo non a vantaggio degli studenti universitari, per i quali potrebbe diventare un giardino attrezzato per lo studio all’aperto”.

“In un momento in cui l’Amministrazione Comunale uscente apre due cantieri alla settimana – aggiunge ancora Benevento Città Racconta – ci appare assurdo che nessuno si sia preso cura di intervenire per eliminare il degrado del marciapiede e dello spiazzale di Via Calandra. In particolare, sarebbe stata competenza dell’assessore all’Ambiente, Enrico Castiello, curare la pulizia e il decoro dello spiazzale, mentre avrebbe dovuto essere compito dell’ex assessore alla Formazione Renato Lisi e della sua attuale sostituta Mirna Campone la proposta di un progetto di riqualificazione, che sarebbe andato a vantaggio degli studenti universitari. Infine, l’ex assessore ai Lavori Pubblici Aldo Damiano, ed oggi in sua vece il sindaco Fasuto Pepe, avrebbero dovuto attivarsi perchè i lavori di riqualificazione dello spiazzo e del marciapiede andassero in porto”.

“Oggi che l’Amministrazione Comunale è in scadenza di mandato – conclude la nota dell’associazione – sarà difficile veder risolto il problema rapidamente. Ma le attuali condizioni di vivibilità dell’area, pari a zero, andrebbero rimosse il prima possibile, con una seria riqualificazione a beneficio di centinaia di giovani e di tutti i cittadini della zona”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628