Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

‘Apice, convegno sul recupero del centro storico

Scritto da il 30 aprile 2011 alle 11:14 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

“Apice – Un borgo medievale alla ricerca del suo futuro” è il titolo del convegno organizzato dal Comune per oggi, sabato 30 aprile, a partire dalle ore 17,30, presso il Centro Sociale. Nel corso dell’incontro, saranno presentati alla popolazione i progetti messi in campo dall’Amministrazione per il recupero e la valorizzazione del centro storico di Apice grazie alla collaborazione degli ordini professionali provinciali.
Dopo il saluto introduttivo del sindaco Ida Antonietta Albanese, il programma prevede gli interventi dell’ing. Francesco Cardone, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Benevento, su “Proposte e strategie di interventi”; dell’arch. Sabatino Falzarano, presidente dell’Ordine degli Architetti di Benevento, su “Recupero ecosostenibile del borgo antico”; dell’avv. Giacomo Papa, docente dell’Università del Molise, su “Project financing: un connubio tra pubblico e privato”; del prof. Nicola Pagliara, noto studioso e architetto, su “Cenni storici e memoria”.
Al convegno, moderato dal presidente dell’Assostampa sannita Giovanni Fuccio, parteciperanno anche Aniello Cimitile, presidente della Provincia di Benevento; Gennaro Masiello, presidente della Camera di Commercio di Benevento; Giuseppe D’Avino, presidente di Confindustria Benevento; Antonio Campese, presidente di Confartigianato Campania; Gianluca Alviggi, presidente della Confesercenti provinciale del Sannio; Silvano Capossela, presidente di Ance Benevento; Alfredo Minieri, presidente di Federturismo Confindustria; Mario Rinaldi, presidente del Collegio Geometri Benevento.
Sottolineando l’importanza dell’iniziativa, il sindaco Albanese ha dichiarato che “dal nostro passato scaturisce una speranza per il domani perché la valorizzazione delle tipicità locali, e in particolare il recupero della nostra identità storica, culturale e architettonica, ci permetterà di conoscere meglio le nostre radici e di conservare la memoria storica con nuove opportunità di crescita anche in termini economici per la comunità di Apice nella quali risiedono grandi potenzialità”.
L’antico borgo di Apice, probabilmente di origine romana, si sviluppò in epoca medievale. Ne è testimonianza il Castello di epoca normanna, i cui lavori di restauro sono quasi ultimati. Il tessuto urbano del nucleo originario è incentrato su due percorsi ortogonali che hanno come rispettivi poli il castello e la chiesa dell’Assunta, con i palazzi nobiliari disposti a pettine parallelamente all’asse Nord – Sud. A poca distanza dall’attuale centro storico si trova il convento di Sant’Antonio che risale al 1530. Nel 1217 il Santo, proveniente da Lisbona e malandato in salute, fu ospitato presso il castello dell’allora signore di Apice, Conte Maletta, e qui una mano ignota ed esperta lo ritrasse. Il quadro, conservato dapprima nella cappella gentilizia annessa al castello, fu in seguito donato ai Padri Cappuccini del Convento di Sant’Antonio, dove è tuttora custodito.
Per maggiori informazioni sul convegno è possibile contattare il Comune di Apice al numero 0824.921710 oppure consultare il sito istituzionale dell’Ente www.comune.apice.bn.it.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628