Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Puc, Patto per il Territorio: ‘Soltanto cemento per pochi’

Scritto da il 28 luglio 2011 alle 20:04 e archiviato sotto la voce Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

I gruppi che compongono il Patto per il Territorio all’interno del Consiglio comunale di Benevento (Popolari per il Sud, Sud Innovazione e Legalità, Tél, UDC), intervengono con la seguente nota per commentare il voto di approvazione del Piano urbanistico comunale:

“A differenza del sindaco Pepe, l’opposizione non ha nulla da festeggiare. E non per il fatto che ancora una volta i numeri hanno dato ragione a chi governa, ma perché, più tristemente, rileviamo che i veri sconfitti alla fine di questa partita sono la città di Benevento e i suoi abitanti.
Esulta, invece, il sindaco Pepe che insieme alla sua maggioranza ha avallato il perfezionamento di un atto che riteniamo illegittimo, di un documento incomprensibile per i cittadini ed in cui solo pochi ‘eletti’ hanno visto chiaro.
Ha ragione il sindaco Pepe quando afferma che il Puc è uno strumento fondamentale. Ma allora perché tanta fretta nell’approvarlo? La mano era stata tesa visto che in più di un’occasione la minoranza ha garantito il numero legale.
Abbiamo avanzato proposte fattive di miglioramento del Piano per evitare, ad esempio, che si potesse costruire su rotonde cittadine destinate a servizi universitari o a ridosso di siti archeologici di notevole pregio.
Della Città dell’Unesco non si smette, giustamente, di parlare eppure si sono messe in campo azioni che rischiano di pregiudicare la qualità della vita dei cittadini e di non favorire lo sviluppo culturale e sociale dell’intera comunità.
Abbiamo manifestato la nostra contrarietà rispetto a uno strumento che non servirà a ridisegnare il volto di Benevento bensì ad aprire le porte ad una invasione incontrollata di cemento. Incontrollata e, lasciatecelo dire, immotivata!
Benevento, infatti, ha un tasso bassissimo di incremento demografico e le previsioni di crescita basate solo su semplici aspettative non hanno alcuna base di concretezza, né si può continuare a fantasticare sull’insediamento di una Piattaforma Logistica di cui si sono perse definitivamente le tracce e la conseguente ed ipotetica possibilità di ulteriore occupazione.
Questo Piano urbanistico sarà il marchio di una generazione di amministratori che hanno avallato un’operazione demagogica che potrebbe determinare il degrado della città e favorire preoccupanti infiltrazioni per la tranquillità dell’intera collettività sannita.
Costruire ed espandere non significa automaticamente produrre ricchezza, ma, in questa circostanza, potrebbe significare riduzione dei servizi , già esigui per i cittadini, e creazione di nuove zone “dormitorio”.
In questo Piano manca la socialità!!! Pochissimo spazio è stato lasciato agli alloggi per le fasce meno abbienti. Mentre sono individuabili strategie di pochi gruppi che, con i loro interessi, potrebbero egemonizzare il territorio.
L’amministrazione Pepe ha scommesso su un rilancio della città ricorrendo a un vecchio modello di sviluppo, quello della cementificazione, che nulla ha a che fare con la crescita economica collettiva e con il miglioramento della qualità di vita dei cittadini.
Non c’è traccia di un disegno, non c’è alcuna programmazione, non c’è nessuna pianificazione. Soltanto cemento per pochi!!!”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628