Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Piano Casa, l’Ance ha presentato la pubblicazione delle schede tecniche

Scritto da il 27 aprile 2011 alle 17:24 e archiviato sotto la voce Attualità, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Si è tenuta oggi la Conferenza Stampa indetta da Ance Benevento, realizzata con l’obiettivo  di presentare alla stampa la pubblicazione delle schede tecniche esemplificative per l’applicazione del Piano Casa edite da Ance Benevento assieme al Comune Capoluogo e agli Ordini degli Architetti, dei Geometri e degli Ingegneri.

Il Presidente dell’Ance Silvano Capossela,  ha dichiarato: << E’ a tutti noto che nel 2011 è entrata in vigore la Legge Regionale n. 1/2011 che modifica ed innova in molti aspetti il precedente provvedimento legislativo n. 19/2009. Come per tutti i provvedimenti, anche questo sul  Piano Casa presenta molteplici dubbi d’interpretazione, chiavi di lettura diverse e parti poco chiare, tali da rendere necessario, a nostro avviso, la realizzazione del lavoro che oggi viene presentato alla stampa. Lo spirito con il quale  è stata realizzata la pubblicazione  è quello di fornire una lettura semplificata ed univoca della norma, al fine di renderla maggiormente accessibile ai non addetti ai lavori e, allo stesso tempo, fornire agli uffici tecnici del Territorio una guida in grado di agevolare una omogenea applicazione della normativa. L’Auspicio mio e di tutti gli iscritti dell’Ance è quello di aver fornito un contributo al territorio in uno spirito collaborativo e fattivo, che da  sempre contraddistingue la nostra Associazione>>.

Subito dopo la parola è passata a Carlo Varricchio – Consigliere ANCE  Benevento:<<l’esame della legge regionale n. 1/2011 non è stato semplice. Si tratta di un provvedimento che si presta a molte interpretazioni, soprattutto per la sua volontà di contemperare esigenze molto diverse tra di loro: dal rilancio economico, al miglioramento della qualità della vita delle famiglie, dalla riqualificazione delle aree urbane degradate, all’incremento della dotazione residenziale sociale. Da operatore economico, da impresa  che lavora sul mercato privato, mi sento di dire che questa legge porta con sé un grande bagaglio di opportunità. Ma la misura nella quale  tali opportunità potranno essere colte, dipende, oltre che dalla intraprendenza degli imprenditori, dalla capacità  della burocrazia  comunale  di dare una lettura corretta , ed in tempi rapidi, della normativa.>>

Per Salvatore Zotti – ex dirigente all’urbanistica del Comune di Benevento: <<Quella del tavolo tecnico promosso dall’ANCE è stata una iniziativa fondamentale. Come per  tutte le leggi, la metodologia per l’applicazione è importantissima;  perché se applicate bene, le leggi  producono effetti positivi sia da un punto di vista economico che sociale. Se, viceversa, applicate male, possono comportare conseguenze devastanti. E siccome parliamo di edilizia e di urbanistica, in questo caso si tratterebbe della devastazione del territorio, con conseguenze di carattere ambientale che potrebbero annullare completamente quelli che sono gli effetti positivi dell’intervento>>.

 Maurizio Perlingieri – intervenuto per l’Ordine degli  Architetti -  <<Affinché il provvedimento legislativo sul Piano casa  riesca a muovere  l’economia e gli investimenti è importante che si veicoli, nella maniera più ampia possibil,  l’informazione presso gli uffici pubblici, presso l’Amministrazione provinciale, presso tutti gli enti che hanno una incidenza sull’assetto del territorio e lo sviluppo economico dello stesso. Fondamentale è l’informazione e la formazione dei singoli responsabili degli uffici tecnici; questo anche in virtù delle modalità di lettura della norma che consente una applicazione veloce e univoca della norma stessa.>>

Giampaolo Biele:<< La legge sul Piano casa è una legge dinamica che ha bisogno di continui aggiornamenti.

La riapertura dei termini per l’applicazione del provvedimento è in grado di determinare grosse opportunità per i privati. >>.

 Pasquale De Toro: <<Quello che si è messo in evidenza, e che forse rappresenta lo spirito di queste schede, è il voler puntare sulla sostenibilità. Si è convinti che sicuramente interventi di ampliamento del  20% o 35 %, possono rappresentare delle grosse opportunità; ma, la vera opportunità è data dalla possibilità di recupero di aree degradate .Insomma si punta alla realizzazione di edifici che mirino alla sostenibilità energetico-ambientale>>.

Angelo Miceli – ex Assessore all’Urbanistica del Comune di Benevento – <<momenti come questi, nei quali collaborano operatori di settore e pubblica amministrazione, servono a dare il senso e la misura di come poi si riesce a governare una città in senso migliorativo nell’ottica di moltiplicare le opportunità di riflessione e di confronto. Su questo tema, siamo già al secondo momento di confronto  e si spera che la cosa possa essere presa ad esempio per altre sfide.>>

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628