Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Puc, Tel: ‘Andava gestito in modo più partecipato e lineare’.

Scritto da il 26 luglio 2011 alle 17:51 e archiviato sotto la voce Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

‘La marcia forzata imposta al “PUC blindato “ dell’Amministrazione Pepe comincia a evidenziare repentini …ripensamenti. La nuova destinazione imposta alla Rotonda delle Scienze (e non solo) ne è l’emblema più evidente. Essa, infatti, ritorna ad essere d’improvviso (come da noi richiesto) a servizio dell’Università….e non poteva essere altrimenti!!! E’ quanto scrive in una nota il Gruppo Consiliare Tèl.
I protocolli sottoscritti in passato con alcune società saltano e/o vengono ridimensionati. Analoga sorte dovrebbe subire l’altra Rotonda (quella dei Pentri) all’interno della quale sono previsti 180 alloggi con annessi negozi e servizi. Ci si chiede : dove saranno costruiti alla fine, gli 800 appartamenti del cosiddetto “housing sociale”? Intanto gruppi ambientalisti ricordano a noi tutti e all’Amministrazione Pepe che la “Piattaforma Logistica” che l’IKEA avrebbe dovuto trainare in Contrada Olivola (prevista in questo Piano Urbanistico) avrebbe una grandezza pari a quelle dell’EXPO di Milano….e dunque sarebbe di impatto devastante !!Così come sarebbero previste costruzioni addirittura in zone con vincoli archeologici….il che, in una città che festeggia l’ingresso di un suo monumento nel Patrimonio dell’Umanità, non appare né logico né dignitoso oltre che, presumibilmente, illegittimo.
Ancora da non sottovalutare è la questione dei vani la cui realizzazione era da affidare ai privati tra i quali, è bene precisare, vi è anche il “famoso “ Consorzio Etruria (incaricato anche della realizzazione dei capannoni della summenzionata Piattaforma) che risulta essere in crisi irreversibile con dipendenti in cassa integrazione e con qualche problemino con la Procura della Repubblica di Firenze.
Appare dunque evidente che, nonostante alcune “inevitabili” trasformazioni dello strumento… diciamo così…effettuate in itinere, nonostante alcuni cambi di destinazione di particelle troppo “caratterizzate”, nonostante il tour de force imposto e la posizione da noi assunta di non partecipare più ai lavori a fronte della richiesta di una sospensione che desse il tempo di verificare la legittimità dell’atto, tutto appare contrassegnato da una sostanziale mancanza di chiarezza e da una esclusiva volontà di chiudere una vicenda sicuramente importante ma che probabilmente andava gestita in modo più partecipato e lineare.
Crediamo, infatti, che se si fosse discusso prima delle linee programmatiche del Sindaco, poi del Bilancio (altro strumento importante approvato a colpi di maggioranza nonostante il parere negativo di uno dei revisori dei conti) e infine si fosse arrivati al PUC con la possibilità di approfondirne meglio gli atti e non di doverlo fare rapidamente e solo grazie ad un non leggibilissimo DVD ….si sarebbe fatto un percorso più serio e più mirato al cosiddetto bene comune di cui tutti teorizzano ma in pochi praticano’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628