Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Coldiretti Benevento: incontro su comparto tabacchicolo

Scritto da il 26 gennaio 2011 alle 13:56 e archiviato sotto la voce Attualità, Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Si è svolto a Napoli  l’incontro sul comparto tabacchicolo convocato dall’assessore regionale all’agricoltura Vito Amendolara che ha visto la partecipazione della filiera tabacchicola che opera in Campania con tutte le imprese di trasformazione che ritirano il prodotto. Oggetto dell’incontro la denuncia da parte di Coldiretti e delle altre organizzazioni agricole che le consegne di tabacco per la campagna 2010 sono iniziate con gravi ritardi e che poche sono le imprese di trasformazione che rispettano i prezzi contrattuali. L’assessore Amendolara condividendo la preoccupazione ha preso l’impegno di scrivere al ministro Galan ribadendo la necessità che il Ministero convochi le altre manifatture e le convinca a rinnovare gli acquisti come fatto nei precedenti anni. Nella lettera inviata al ministro Galan l’assessore Amendolara scrive: “Le recenti modifiche della Politica Agricola Comunitaria relative al comparto tabacchicolo hanno determinato un crescente stato di crisi economica all’interno di una filiera produttiva che, come è noto, ha un rilevante risvolto sociale nel territorio campano, dove la coltivazione del tabacco e la sua trasformazione costituiscono l’unica fonte di reddito per intere collettività. Si invita codesto Ministero – prosegue Amendolara – a porre la propria attenzione su tutte le problematiche presenti nell’intero comparto, con particolare riferimento agli aspetti legati alla commercializzazione del prodotto, facendosi promotore di una azione di sollecito con le manifatture, affinchè ognuna di esse assuma l’impegno di garantire l’acquisto in Italia di volumi di tabacco almeno pari a quelli venduti come prodotto finito nel nostro paese, a prezzi equi, indispensabili a garantirne la continuità della coltivazione. Nell’ambito dell’incontro con l’assessore è stato denunciato che le imprese di trasformazione vivono un momento di grande incertezza perché non hanno avuto la conferma da parte delle manifatture dell’acquisto del prodotto. “Questa non è una contrapposizione tra soggetti della filiera – precisa il presidente di Coldiretti Campania Gennaro Masiello – ma deve essere un’azione di tutta la filiera per garantire la sopravvivenza della coltivazione. Quindi non è soltanto una contrapposizione tra gli attori della filiera ma deve essere un’azione sinergica dell’intera filiera per convincere le manifatture internazionali a continuare ad acquistare il prodotto in Italia”. A tale proposito Masiello ricorda che “ad oggi la sola Philip Morris ha confermato gli acquisti di prodotto italiano a volumi tali almeno pari a quelle delle scorse campagne mentre le altre due manifatture sono ad oggi assenti”. “L’occasione è stata importante – sottolinea il direttore Luigi Auriemma – per confermare l’impegno dell’assessore Amendolara per la misura 214 “Agro ambientale tabacco” del PSR ormai giunta alle fasi conclusive e della misura 144 “Aiuti decrescenti forfettari per le imprese tabacchicole”. Particolare importanza – aggiunge Auriemma – è stata data al rilancio dell’azione 124, azione che coinvolge l’intera filiera e che consente sia il rilancio della competitività che la possibilità della riconversione produttiva di quelle aziende agricole tabacchicole che non sono più in grado di soddisfare le richieste delle manifatture. Questa è un’occasione – conclude il direttore della Coldiretti sannita – per salvaguardare il tessuto economico locale e garantire una occupazione comparabile a quella che garantiva il tabacco”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628