Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Cultura: presentato il saggio su San Giuseppe Moscati

Scritto da il 26 gennaio 2011 alle 11:54 e archiviato sotto la voce Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Presentato il saggio su San Giuseppe Moscati a 130 anni nella Sala della Biblioteca “San Francesco De Geronimo” di Grottaglie con Progetto del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”. La ricerca e’ stata coordinata e introdotta da Micol Bruni. Il lavoro e’ stato realizzato da studiosi come Gerardo Picardo, Marilena Cavallo, Carmen De Stasio, Neria De Giovanni, Tommaso Romano, Maria Giovanna Russo Caradonna, padre Salvatore Discepolo S.J., Micol Bruni, che ha curato l’intera ricerca con una ampia introduzione, Roberto Burano,Giulio Rolando. La Postfazione e’ di Pierfranco Bruni, Presidente del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”. La relazione sul libro e’ stata svolta da Don Ciro Santopietro, Direttore Ufficio Missionario Diocesano, il quale ha analizzato i vari capitoli con un attraversamento nelle varie sfaccettature degli aspetti trattati dagli autori rimarcando l’importanza della presenza di Moscati nella vita spirituale dei nostri giorni. Sono intervenuti oltre alla curatrice del volume Micol Bruni (Cultore di Storia del Diritto Italiano dell’Uniba) che ha illustrato le motivazioni che hanno spinto il Centro Studi ”Francesco Grisi” a confrontarsi con l’opera e la testimonianza di un Santo come Moscati, gli autori dei testi Marilena Cavallo, Docente di Letteratura Italiana e saggista, che ha toccato gli elementi ontologici nei Pensieri di San Giuseppe Moscati, Carmen De Stasio, Docente di Lingua e letteratura Inglese e critico d’arte, che si e’ soffermata sui valori estetici della paola e della fede, Roberto Burano, Presidente dell’Associazione Koine’, che ha tracciato un profilo biografico ricordando i suoi anni universitari a Napoli tra le vie di Moscati, e Maria Giovanna Russo, Docente di Lettere e saggista, che ha sottolineato la necessita’ del raccordo tra l’esperienza del Moscati e i giovani nella societa’ di oggi. Ha concluso i lavori Pierfranco Bruni evidenziando come il pensiero di Moscati risponde alle esigenze di una contemporaneita’ espressa sia da Giovanni Paolo II sia del dibattito aperto da Benedetto XVI sul tema del dialogo tra fede e scienza. Giuseppe Moscati era nato nel 1880. Il 25 di luglio. Benevento e Napoli sono le sue due citta’ – luogo. Ma e’ a Napoli che la sua esperienza si focalizza. Come studente, come medico, come docente. Laurea in medicina a pieni voti. Ma al di la’ della sua biografia fatta di cronaca e di atti cio’ che vive nel cuore dell’uomo e’ il senso di una profonda cristianita’ che chiama, come gia’ si diceva, carita’. Non c’e’ la storia in se’, in Moscati una storia che si fa provvidenza. Perche’ e’ convinto, come si legge in una sua lettera, che ”Non la scienza, ma la carita’ ha trasformato il mondo in alcuni periodi; e solo pochissimi uomini sono passati alla storia per la scienza; ma tutti potranno rimanere imperituri, simbolo dell’eternita’ della vita, in cui la morte non e’ che una tappa, una metamorfosi per un piu’ alto livello di vita, se si dedicheranno al bene”. La Beatificazione di Moscati avvenne in San Pietro il 16 novembre del 1975. Il 25 ottobre del 1987, invece, avvenne la sua Canonizzazione. Il saggio esce nelle collane delle Edizioni Nemapress con un progetto del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi” con l’obiettivo anche di ricordare la sua testimonianza, il suo operato e la sua costante presente nella comunita’ dell’amore a 130 anni dalla nascita. Il titolo della pubblicazione, “Giuseppe Moscati. Nella vita nascosta con Cristo in Dio”, si presenta molto suggestivo ed e’ un chiaro rimando a San Paolo perche’ sono proprio di San Paolo le parole del sottotitolo, ovvero: “Se dunque siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassu’, dove si trova Cristo, assiso alla destra di Dio; pensate alle cose di lassu’, non a quelle della terra. Voi infatti siete morti e la vostra vita e’ ormai nascosta con Cristo in Dio”.

                                                                                                                                                                                                 Fonte:  Adnkronos

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628