Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Ciclo idrico integrato, le dichiarazioni di Aceto

Scritto da il 25 luglio 2011 alle 20:41 e archiviato sotto la voce Ambiente. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

L’assessore all’Ambiente della Provincia di Benevento, Gianluca Aceto, ha salutato positivamente l’approvazione, nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale, della mozione firmata dai consiglieri Franco Damiano, Paolo Visconti e Renato Lombardi e riguardante la richiesta alla Regione Campania per la modifica della Legge Regionale n. 14/97 sul ciclo integrato delle acque.

L’assessore Aceto ha anzitutto ricordato che a inizio giugno, prima della celebrazione dei referendum popolari, la Giunta provinciale si era già pronunciata in tal senso affinché sul servizio idrico integrato la Regione provvedesse ad istituire l’Ambito Territoriale n. 5 denominato ‘Calore Sannita’ includendo tutti i Comuni della provincia di Benevento.

‘Il servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale di interesse generale che la Provincia di Benevento ritiene che non si possa realizzare nel proprio territorio solo attraverso il mercato e secondo le regole della concorrenza – ha dichiarato l’assessore Aceto. La gestione del ciclo delle acque deve essere realizzata da un soggetto che risponda necessariamente ai principi dettati dalla normativa comunitaria di settore al fine di garantire la parità di accesso al servizio da parte dei cittadini e di preservare il territorio e quindi le peculiarità locali. Allo stato, però, i Comuni sanniti si trovano in una condizione di estrema sofferenza per la situazione venutasi a determinare nell’ATO 1 Calore Irpino dove è in corso la procedura per l’affidamento diretto a società interamente pubblica del servizio idrico integrato’.

‘Nella popolazione e nelle istituzioni della provincia di Benevento – ha proseguito Aceto – sussistono fondati dubbi sui rischi di aumenti tariffari per il territorio sannita, atteso che la gestione unitaria del servizio si dovrà garantire nell’intero comprensorio dell’ATO Calore Irpino. A ciò va aggiunto che il Piano d’ambito in corso di aggiornamento presso l’ATO richiede investimenti consistentemente più copiosi di quanto previsto con il Piano d’Ambito adottato nel 2002 e quindi ciò fa intravedere la possibilità di ulteriori incrementi tariffari’.

Secondo l’assessore, dunque, ‘era necessario che la Provincia di Benevento, quale soggetto pubblico di maggior rilievo insieme al Comune Capoluogo nell’assemblea dell’ATO, assumesse iniziative idonee per favorire la riunificazione dei Comuni della provincia sannita in un soggetto societario, al fine di tutelare la popolazione per un servizio efficiente, efficace e soprattutto, economico. Adesso auspichiamo che la Regione voglia promuovere al più presto, in virtù delle previsioni della L.R. n. 14/97, la modifica della delimitazione dell’ATO 1 affinché i Comuni sanniti entrino a far parte dell’istituendo ATO Calore Sannita. In attesa che la Regione provveda ad emanare la legge in questione, la Provincia chiede l’affidamento del servizio idrico integrato a tale Società per i Comuni sanniti non rientranti in altri soggetti gestori’.

Nel ringraziare il Consiglio provinciale per l’attenzione mostrata al problema, l’assessore Aceto ha infine annunciato che la Provincia di Benevento parteciperà al Festival delle Acque che si terrà a Genova dal 4 al 10 settembre prossimi.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628