Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Alto Calore, convocata commissione relativa al “ Controllo Analogo”

Scritto da il 25 gennaio 2011 alle 12:49 e archiviato sotto la voce Attualità, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il presidente dell’Alto Calore,  Francesco D’Ercole, ha convocato, così come disposto dal Consiglio di Amministrazione dell’ACS, per il prossimo 26 gennaio alle ore otto in prima convocazione e per il ventisette alle ore 17,30 in seconda convocazione la commissione relativa al “ Controllo Analogo, istituita in data 6 ottobre 2010 e composta dai rappresentanti legali dei Comuni-soci di Avellino, Ariano Irpino e Durazzano. Con l’attivazione di questo importante organismo si concretizzano tutti gli elementi idonei  affinché l’ACS possa ottenere l’affidamento “in–house” del Servizio Idrico integrato (S.I.I.), da parte dell’ATO 1 Calore-Irpino. In considerazione dei recenti incontri istituzionali, che si sono svolti presso la sede del Comune di Benevento, nel corso dei quali è emersa la unanime volontà, già espressa a Maggio 2010 dall’assemblea dell’ATO, di addivenire ad una gestione pubblica del S.I.I., il Consiglio di Amministrazione di ACS ritiene che tale obiettivo possa essere conseguito solo e esclusivamente attraverso l’affidamento “in-house” all’Alto Calore. Ovviamente, così come convenuto negli incontri istituzionali tenuti nei giorni scorsi,  l’ACS aprirà la propria compagine sociale a tutti quegli Enti territoriali che ne faranno richiesta e si farà carico di regolarizzare nel corso del tempo i rapporti con i gestori attuali esistenti sul territorio. Questa strada – a parere dell’organo di governo dell’A.C.S. – appare l’unica perseguibile, sia sul piano economico che sul piano temporale. Infatti, altre ipotesi, come la costituzione di una nuova compagine societaria, è del tutto infondata e richiederebbe tempi lunghi  oltre ad un dispendio economico assolutamente non giustificabile.  D’altra parte la posizione espressa attualmente dal Consiglio di Amministrazione dell’ACS risulta essere in perfetta sintonia e continuità con quanto fatto e sostenuto dai precedenti CdA dell’ACS. Apparirebbe davvero paradossale che ciò che si riteneva possibile e legittimo ieri oggi non sia più legittimo e possibile. Pertanto – conclude la nota del CdA dell’ACS – alla luce di quanto sopra esposto si ritiene opportuno che il CdA dell’ATO convochi un’assemblea  nel corso della quale, riportando anche i risultati degli incontri avuti, si arrivi all’affidamento in-house del S.I.I. all’ACS.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628