Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento-Atletico Roma 2-0, Galderisi: ‘Lavoreremo con più serenità’

Scritto da il 23 gennaio 2011 alle 20:41 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Come è suo stile Nanu Galderisi non ha voluto commentare le decisioni arbitrali né cadere in alcuna polemica, esortando anche la sua squadra dall’astenersi: “Ho richiamato i mie ragazzi per dire che non dovevano pensare alle decisioni arbitrali, ma concentrarsi sulla gara. Le partite – ha continuato il tecnico giallorosso – non le vincono gli arbitri perchè le sviste possono capitare, ma le vinciamo noi attraverso il lavoro che facciamo ogni giorno”.Il trainer dei sanniti è contento del risultato ottenuto “perchè – dice – ci aiuta a lavorare con maggior serenità” ma è consapevole che c’è ancora tanto lavoro da fare: “Il tempo non ci gioca a favore, gli errori possiamo ancora commetterli e fanno parte di un processo di crescita che dobbiamo completare. Noi ci stiamo impegnando al massimo per riuscirci, cercando anche di essere meno individualisti e più squadra”. La paura di Galderisi probabilmente è legata al fatto di non avere troppo tempo per recuperare da eventuali defaiance, come quella capitata contro il Lanciano, e vedere allontanarsi ancor di più la vetta della classifica che oggi, al termine di un impegno difficilissimo per il valore dell’avversario, ha mantenuto inalterate le distanze (-9) dalla Nocerina (ha vinto pure a Barletta). Così la pausa che osserverà il campionato domenica prossima sembra venire in contro al tecnico salernitano: “Diciamo che il riposo non può farci che bene visto che potremmo continuare a lavorare“.

Il mister si è poi soffermato sui cambi apportati dicendo che: “mi sono serviti per sbagliare il meno possibile, visto che chi è entrato ha sempre fatto bene“; e spiegando in maniera limpida e convincente le ragioni di tali scelte: “Il primo cambio (quello di Vacca per Grauso, ndr) – ha detto – l’ho fatto per far salire un pò il centrocampo. Il secondo (D’Anna per La Camera, ndr) per dare più freschezza sulle fasce e contenere meglio le incursioni degli avversari. L’ultimo (Bueno per Clemente, ndr) per far respirare la difesa tenendoli sotto pressione con un’altra punta”. Ha infine concluso la sua intervista coi giornalisti parlando di mercato, o meglio di organico: “Ho sempre parlato di completamento della rosa perché convinto che ci manchi qualcosa sugli esterni. Ma in casa ho giocatori svegli, che mi seguono e in campo si esprimono così come vorrei. Alla società non ho chiesto nulla, se non di sfoltire un pò la rosa perché con 31 calciatori non riesco a lavorare bene. Quelli che andranno via – ha concluso l’allenatore – non lo faranno perchè non utili alla causa, ma per avere maggior oppurtinità di crescita”.

Andrea Pintori e Giovanni Formiconi

Pintori gol con dedica:”Siamo tutti vicini ad Angelo”
Ultima parte delle interviste per due dei quattordici gladiatori scesi in campo: Andrea Pintori, autore di uno splendido gol al volo e di un assist perfetto per la rete di Clemente, e Giovanni Formiconi, autentico baluardo difensivo.

Ha iniziato a rispondere alle domande dei giornalisti prima il fantasista sardo, che da queste parti già chiamano ‘Pintoricchio’ (con la ‘o’, non con la ‘u’), il quale su un suo impiego da titolare nell’undici di Galderisi invita a volare basso: “Il posto bisogna meritarselo ogni domenica; qui nessuno è titolare indiscusso. Le mie prestazioni - continua l’esterno - devono essere valutate non in funzione dei gol ma per come gioco in campo. Per ora sto anche segnando. Ma preferisco non farlo e vincere le partite”. Sulle ambizioni della squadra e sulla rincorsa alla capolista Pintori ci crede ma non nasconde la difficoltà dell’impresa:”Ci crediamo e speriamo anche che la Nocerina perdi qualche punto, altrimenti sarà dura. E’ anche normale essere un pò rammaricati per i punti persi per strada”. L’ultimo pensiero Andrea Pintori l’ha avuto per il compagno di squadra Angelo Siniscalchi a cui ha dedicato il suo gol in segno di affetto e vicinanza per l’inprovviso dramma che lo ha colpito.

Ottima prova anche per l’esterno di fascia destra Giovanni Formiconi, l’ultimo a parlare, e che anche oggi non si è risparmiato in campo, contribuendo anche alla fase offensiva. Questo il suo pensiero in merito alla questione: “Il mister chiede a noi esterni di alzarci molto ed io cerco di farlo. Sono ancora giovane è vero, ma noi giovani sappiamo farci valere. In campo non conta l’età, ma l’impegno che ci si mette”.

L’esterno si è praticamente guadagnato il posto da titolare prima con Cuttone, poi con Galderisi, che finora non ha avuto esitazioni a mandarlo in campo: “Sono soddisfatto del mio rendimento. Sono venuto qui a giocarmi il posto e sono contento di come stia andando. Spero di continuare così.”

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628