Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento: martedì riunione provinciale del Comitato Sannita “Acqua Bene Comune”

Scritto da il 23 gennaio 2011 alle 15:58 e archiviato sotto la voce Attualità, Territorio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

L’anno  2010  é  stato  per  tutti  i  Comitati  Acqua  d’Italia  un  anno  impegnativo,  un  anno  che  ha  portato  al  raggiungimento  di  un  primo  grande  risultato  per  bloccare  il  processo  di  privatizzazione  del  servizio  idrico  integrato in questo paese, e per portare alla ripubblicizzazione dell’acqua nei comuni in cui la privatizzazione  é già avvenuta.  Durante  la  raccolta  delle  firme  abbiamo  capito  che  molte  donne  e  molti  uomini  erano  pronti  a  difendere  questo bene comune che é l’acqua, dalle logiche di mercato. Il risultato finale, tutti lo conosciamo, a Roma il  19 luglio, sono 1 milione e 400 mila le firme che sono state depositate in cassazione. Pochi  giorni  fa,  la  Corte  di  cassazione  ha  approvato  due  dei  tre  quesiti  che  avevamo  proposto  e  nella  primavera di quest’anno, si farà il referendum. In Campania, come in tutt’Italia, si sono costituti diversi comitati locali, in ogni città il numero di membri dei  comitati é sempre andato crescendo e siamo riusciti a creare una rete regionale. In alcune città in cui non  c’erano comitati, la gente si é mobilitata per la raccolta firma. L’aiuto di numerose associazioni é stato prezioso per il raggiungimento dei risultati che conosciamo. Sei mesi dopo avere depositato le firme, ci tocca tornare a lavorare tutti insieme per preparare la campagna  referendaria  vera  e  propria.  Questa  volta  non  si  tratterà  di  fare  banchetti  per  raccogliere  firme,  vidimare  moduli e far certificare queste firme. Il lavoro sarà molto più impegnativo poiché l’obiettivo sarà quello di portare al voto almeno 25 milioni di italiani. In  gioco  non  c’é  solo  la  sorte  del  servizio  idrico  in  questo  paese,  una  vittoria  al  referendum  sarebbe  una  grande  vittoria  per  la  democrazia  italiana.  Questo referendum promosso dai cittadini  dimostra  che  un  modello  diverso  di  democrazia  é  possibile.  Significa  chiaramente  che  non  ci  si  vuole  limitare  a  una  democrazia rappresentativa, ma si ha voglia di una democrazia partecipativa.  In provincia di Benevento, ci incontreremo il 25 gennaio alle 20.30 presso la Libreria Masone,  già base operativa del Comitato provinciale per la campagna referendaria, per organizzarci. Sono invitati,  tutte le persone, tutte le associazioni, tutti i collettivi che si sono impegnati nella raccolta firma, ma anche  tutti coloro che pur non avendo partecipato a questa prima fase vogliono dare un contributo alla vittoria del  SI ai referendum per l’acqua pubblica. In  questo  incontro  si  individueranno  anche  i  referenti  territoriali  per  ogni  comune  della  provincia.  Sono  molti i Comuni del nostro Sannio che non hanno partecipato alla prima fase, questa volta la partecipazione  dovrà essere capillare. Essere referenti è un servizio, ma tutti sono indispensabili per la buona riuscita della  campagna referendaria. L’appuntamento è per martedì 25 gennaio alla Libreria Masone di Benevento.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628