Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Scuola di Magistratura, Cataudo e Lombardi: ‘Chi vuole si muova’

Scritto da il 21 ottobre 2011 alle 11:27 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

I consiglieri del Gruppo Udeur Alfredo Cataudo e Nino Lombardi sono intervenuti sulla vicenda della Sezione della Scuola della Magistratura che il Ministro di giustizia Nitto Palma ha dichiarato di voler riportare in Calabria.

«I consiglieri del Gruppo Udeur Alfredo Cataudo e Nino Lombardi, nel contestare la decisione dell’attuale Ministro, che cancella un decreto del 2006 firmato dall’allora Ministro di giustizia Clemente Mastella, attaccano quanti solo in queste ore si affannano ad intervenire sulla vicenda. Per anni, costoro non hanno mosso un dito per sostenere il progetto, peraltro supportato da un protocollo d’intesa tra Ministero ed Istituzioni locali del febbraio 2007. Proprio il fatto che fu Mastella a volere Benevento quale sede alla Sezione spiega l’atteggiamento ‘tiepido’ di quanti invece avrebbero dovuto e potuto esercitare nelle sedi appropriate un’iniziativa politica forte e coerente di supporto, che sarebbe stata vincente.
Ora che la frittata è fatta, è il tempo delle polemiche e delle recriminazioni incrociate contro questo o quell’esponente della politica locale. Tutti contro tutti a Benevento, dicono Cataudo e Lombardi: questo è un atteggiamento che ricorda i ‘polli di Renzo’, cioè quelle creature che, così come le descrisse Alessandro Manzoni, ‘s’ingegnavano a beccarsi l’una con l’altra, come accade troppo sovente tra compagni di sventura’.
Tutti ricordano quanto avvenne il 2 novembre del 2009 allorché il presidente della Provincia tentò di far sedere i parlamentari attorno ad uno stesso tavolo proprio per questa vicenda. E’ mancata, dunque, una cultura istituzionale della politica e del potere di rappresentanza istituzionale, nonché di amore e di dedizione verso il proprio territorio e verso i propri elettori che doveva e poteva consentire di viaggiare tutti insieme, in piena concordia, al di là degli schieramenti politici e partitici, verso il comune obiettivo di sviluppo. In ogni caso, c’è ancora qualche possibilità di manovra per chi ha veramente a cuore le sorti del Sannio: chi vuole, si muova».

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628