Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

A Cianche la sagra della trippa organizzata dall’Unitalsi

Scritto da il 21 luglio 2011 alle 12:31 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Anche quest’anno il gruppo U.N.I.T.A.L.S.I. di Chianche ha inteso organizzare la “Sagra della Trippa e dello Scialatiello” per reperire fondi utili alla costruzione della Casa Famiglia per disabili a Chianchetelle, “Pellegrino Varricchio”.
La manifestazione, di beneficenza, patrocinata dal Comune di Chianche, offrirà, inoltre, una vasta gamma di prodotti tipici locali, tra cui carne e peperoni accompagnati da vino “Greco di Tufo” e “Aglianico”. Le serate del 23 e del 24 luglio saranno allietate da musica liscio e latino americano. “E’ importante il ricavato di questa quarta edizione della Sagra – commenta la responsabile del gruppo UNITALSI di Chianchetelle, Filomena Catalano – in quanto i lavori sono quasi conclusi e si prevede che l’opera verrà consegnata dalla ditta entro la fine dell’anno”. Soddisfatto anche il presidente dell’Unitalsi di Benevento, Pasquale Zagareze, da cui dipende la sottosezione di Chianche, che non ha potuto che spendere parole di elogio sul lavoro svolto finora dal folto gruppo di volontari del piccolo comune irpino che, “grazie al loro impegno il sogno della signorina Enrichetta Pastore, sarà, finalmente, realizzato”.
La struttura, composta da dodici piani, fu acquisita a patrimonio dell’Unitalsi di Benevento, con testamento pubblico, all’indomani della scomparsa della donatrice Enrichetta Pastore avvenuta il 3 settembre del 2006. La volontà dei soci è quello di dare tranquillità e certezze alle famiglie e ai genitori di persone diversamente abili quando loro non avranno più la forza di assisterli. L’obiettivo, non è quello di creare un grande istituto, ma dei veri e propri nuclei familiari. Si cercherà di costituire “Famiglie” di cinque-sei persone con diverse patologie, affinché in uno spirito di collaborazione tra gli ospiti, si ricrei un clima familiare, proprio come in una casa. I lavori della Casa Famiglia, iniziati il 9 marzo 2010, con la posa della prima pietra, sono quasi ultimati così da poter ospitare gli otto disabili adulti privi del supporto familiare: sei in forma residenziale ed altri due per urgenze e necessità provvisorie. L’edificio, disposto seguendo la pendenza naturale e proiettandosi verso il paese, tanto da costituire un elemento caratteristico e di immediata identificazione nel paesaggio, è stato realizzato su un solo livello, per non creare nessun tipo di limitazione alla deambulazione nei vani. Per favorire l’indipendenza personale la casa è dotata di moderne soluzioni che assicureranno facilità di movimento e sicurezza dell’ambiente: sono state realizzate otto camere con bagno, una stanza per il personale di assistenza, una sala mensa, un salone destinato a momenti di incontro per attività rilassanti e ricreativi ed uno spazio comune, per favorire il mantenimento delle relazioni sociali tra i residenti e i propri familiari, con la garanzia di un’assistenza presente ventiquattrore su ventiquattro. La casa sarà aperta all’amicizia e allo scambio con il territorio ed inserita a pieno titolo nella vita della comunità.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628