Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Vicenda Zamparini, conferenza stampa di Medici (Ora)

Scritto da il 20 aprile 2011 alle 12:43 e archiviato sotto la voce Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

La lista ORA-Occorre Reagire Adesso, organizza per domani 21 aprile, alle ore 15.30, nell’area parco davanti all’ipermercato “I Sanniti”, una conferenza stampa sulla vicenda Zamparini dal titolo “La truffa del parco fluviale, i problemi del commercio e il lavoro precario”. Saranno presenti con me i candidati Sandra Sandrucci, Salvatore De Toma, Vincenzo Fioretti, Giuseppe Morone, oltre che Gabriele Corona di Altrabenevento e Alfonsina Piscopo, una delle lavoratrice di Ipercoop’.

‘Sulla indagine penale a carico di Maurizio Zamparini, Erbert Rosenwirth, Clemente Mastella, Sandra Lonardo, Aldo Damiano ed altri 9 funzionari comunali e tecnici pubblici e privati – si legge nella nota – si registrano contemporaneamente alcuni esempi significativi di uso strumentale di provvedimenti giudiziari.
Damiano usa una tecnica già sperimentata dall’UDEUR, cioè dare notizia del provvedimento di chiusura indagine e contestazione dei reati, ma senza renderlo pubblico in modo da commentarlo a suo modo. Si permette in tal modo di sostenere che per i reati contestati, cioè “truffa, corruzione ed abuso di ufficio” è già stato prosciolto da altri giudici, ma questo non è vero. Il candidato sindaco Fausto Pepe e gli altri rappresentanti del centrosinistra che per un momento si sono ricordati del “codice etico” che impedisce la candidatura di soggetti con gravi pendenze giudiziarie, hanno candidato Aldo Damiano che recentemente è stato anche condannato per aver diffamato un funzionario del Settore Urbanistica sempre per le vicende connesse agli accordi sottoscritti con Zamparini.
Anche Clemente Mastella, indagato per corruzione, non rende noti i fatti-reato che gli vengono attribuiti, attacca il magistrato con squallide insinuazioni e denuncia il presidente di Altrabenevento, collezionando un’altra brutta figura. Carmine Nardone, candidato sindaco che sbandiera un programma centrato sulla legalità, non ha il coraggio di commentare le dichiarazioni dell’alleato Mastella. L’altro alleato di Nardone, il senatore Pasquale Viespoli protesta perché l’indagine non è stata condotta come voleva lui in quanto non coinvolge l’ex sindaco Fausto Pepe. Dimentica di dire che per le autorizzazioni alla costruzione dell’Ipermercato Zamparini, concesse dalla amministrazione di centrodestra dal 2003 al 2005, c’è già un processo in corso e sono stati rinviati a giudizio solo funzionari comunali e tecnici, ma non gli amministratori. Perchè di tanto non si è mai lamentato? Del resto, se le indagini della magistratura dovessero tener conto delle convenienze politiche di Viespoli, dovrebbero avvinghiarsi tra capriole e salti mortali, a mesi alterni’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628