Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Chiusolo (Psi): ‘4 petizioni per un Paese più giusto, libero e moderno

Scritto da il 18 luglio 2011 alle 11:30 e archiviato sotto la voce Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Si è tenuto sabato pomeriggio un incontro sul tema: 4 petizioni popolari. All’incontro è intervenuto Giovanni Chiusolo, presidente cittadino del Partito Socialista Italiano, che ha illustrato ai numerosi partecipanti le motivazioni poste alla base delle 4 petizioni popolari che il Partito sta organizzando al fine di ottenere delle leggi che facciano dell’Italia un paese più giusto, libero e moderno. Non a caso lo slogan scelto dalla direzione nazionale è: “4 firme per cominciare a cambiare l’Italia. Ora”.
“Si tratta – spiega Chiusolo – di 4 petizioni di grande importanza, volte a dare un volto più equo e giusto alla nostra Italia. La prima è riferita alla legge elettorale definita Porcellum. Bisogna restituire agli italiani la possibilità di scegliersi i propri rappresentanti cancellando il premio di maggioranza. L’attuale legislazione – continua Chiusolo – permette al leader della coalizione di scegliere i deputati ed i senatori mentre l’elettore può solo accettarli a scatola chiusa con il premio di maggioranza che può portare la coalizione vincente ad avere anche il 55% dei deputati. E’ chiaro che la lista bloccata rappresenta uno straordinario strumento di potere e non sono molti i segretari di partito intenzionati a rinunciare a questo vantaggio.
Altra petizione di enorme importanza riguarda le transazioni finanziarie la cui normativa permette operazioni non legate all’economia reale le cui conseguenze sono visibili a tutti . Una equa tassazione eviterebbe invece speculazioni di sorta, così come previsto dalla mozione del Parlamento Europeo approvata l’8 Marzo scorso a larghissima maggioranza. La TTF in effetti ha un tasso molto ridotto da applicare su ogni compravendita di titoli e strumenti finanziari e quindi non scoraggia le normali operazioni d’investimento. Terza petizione, non in ordine di importanza ma come numero -continua Chiusolo- è una nuova legge per rendere la politica sobria e trasparente, che deve prevedere rimborsi elettorali in caso di interruzione della legislatura, nuovi criteri per l’attribuzione dei rimborsi ed il rispetto della Costituzione.
Infine – conclude Chiusolo – i socialisti propongono che siano approvate norme che limitino le possibilità di “prorogatio” nei confronti dei titolari dei contratti a termine, introducendo norme che regolamentino vincoli ed incentivi allo scopo di promuovere e realizzare la stabilizzazione dei precari entro al massimo di tre anni, rendendo la formazione dei lavoratori un obbligo per le imprese e un diritto per i lavoratori. E’ fondamentale la riforma dell’attuale sistema degli “ammortizzatori sociali” per rendere simili le tutele dei lavoratori precari ed a tempo indeterminato e garantendo la effettiva parità di retribuzione tra uomini e donne’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628