Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Autorizzazioni sismiche, Marrone (Pd): ‘Troppo ottimismo’

Scritto da il 18 febbraio 2011 alle 08:47 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

La Regione Campania con D.G.R. n° 45 del 14 febbraio 2011 in corso di pubblicazione nel B.U.R.C., ha apportato le modifiche al Regolamento sulle Autorizzazioni Sismiche.
‘Per evitare un ingiustificato ottimismo conseguente a tale provvedimento è necessario precisare – chiarisce Gianpiero Marrone – Responsabile Dipartimento Infrastrutture e Territorio, Trasporti ed Energia PD Benevento- che esso all’art. 1 comma 4, esclude questa procedura semplificata per le opere strategiche nazionali e regionali, le sopraelevazioni, le sanatorie e il consolidamento degli abitati ai sensi della L. 445/1908.
Al di la del parolone, le opere strategiche statali o regionali sono tutti gli edifici pubblici o con funzioni pubbliche, le scuole, strutture ricreative e/o destinate alle attività culturali, gli impianti sportivi, le strutture sanitarie, le strutture industriali ecc., quindi come si può immaginare, non sono poche. Allora la domanda nasce spontanea: per esse quali saranno i tempi per avere l’Autorizzazione Sismica?
Leggendo poi attentamente la modifica approvata, ai comma 1, 2 e 3 dell’art. 1, è scritto che nel caso il Genio Civile non comunica l’esito dell’istruttoria entro 60 giorni dalla presentazione dell’istanza, entro i successivi 15 giorni il committente può trasmettere la relazione del collaudatore che poi sarà esaminata e nei successivi 15 giorni, solo in caso di esito positivo, verrà concessa l’Autorizzazione Sismica. Quindi a conti fatti possono passare 90 giorni (3 mesi). Certamente aspettare 3 mesi è meglio che aspettare un anno come adesso ma, la nostra richiesta è di tempi compatibili con le esigenze delle imprese, dei committenti e dei tecnici e che è ragionevole stimare in massimo 1 mese.
Questo provvedimento vale per tutte le pratiche consegnate entro il 31 dicembre 2011, quindi comprende anche quelle attuali ancora in esame, ma il ritardo accumulato da queste ultime non è stato azzerato.
Mi pare ovvio che l’unica soluzione per risolvere il problema e concedere le autorizzazioni in 1 mese (tra l’altro tempo ragionevole per esaminare un progetto ed emettere il provvedimento) è investire dei fondi e affidare le pratiche ai professionisti della short list, viceversa a cosa è servita quest’ultima?’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628