Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Riforma Politica Agricola Europea, la preoccupazione di Valentino

Scritto da il 17 ottobre 2011 alle 13:15 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Aperto dissenso e profonda preoccupazione sono stati espressi dall’assessore all’agricoltura della Provincia di Benevento, Carmine Valentino, per la notizia giunta dalla Commissione europea di Bruxelles circa ‘una profonda’ riforma della politica agricola europea (Pac)
La norma, che estendendo l’ammontare degli aiuti previsti per i vecchi 15 Stati membri agli attuali 27 partner europei, e si traduce per l’Italia in un taglio sui contributi a sostegno dei mercati agricoli del 27%, costituisce a giudizio di Valentino una risposta inadeguata per lo sviluppo rurale, la regolazione dei mercati in tempi di crisi ed il ricambio generazionale.
‘Questa riforma della politica agricola (PAC) – afferma Valentino – è inaccettabile. E’condizionata dal pesante e ingiustificato taglio delle risorse per l’agricoltura; così si compromette qualsiasi sviluppo e si mette a rischio la stessa competitività. Sono stati vani gli allarmi lanciati in passato dal sottoscritto e sono preoccupatissimo per l’assenza di una strategia da parte del Governo Nazionale sull’agenda 2014/2020.
Con questa riforma saranno fortemente danneggiati gli agricoltori italiani, con migliaia di imprese in grave pericolo; questa riforma bisogna assolutamente ridiscuterla e rivederla. L’agricoltura del nostro Sannio e del nostro Paese – aggiunge Carmine Valentino – pagherebbe unÂ’imposta insostenibile, con un taglio complessivo degli interventi di circa il 27%. Infatti, il criterio di redistribuzione delle risorse è unicamente quello della superficie, che non riconosce il valore e la ricchezza dell’agricoltura italiana.
Una vera assurdità che porrebbe seri problemi per gli agricoltori sanniti, costretti a operare in un quadro sempre più angusto e senza i sostegni necessari per stare su un mercato che si presenta difficile e carico di molte insidie. Insomma, le misure previste dall’Esecutivo Ue sono totalmente inadeguate.
Tra le tante cose che leggo in questa riforma appaiono riduttive e marginali le azioni per lo sviluppo rurale e per la gestione dei mercati e delle crisi; sono deboli i provvedimenti per sostenere le imprese giovani e promuovere il ricambio generazionale’. Poi l’assessore Valentino sottolinea che ‘il capitolo relativo alla regolazione dei mercati, alla loro stabilizzazione e alla gestione delle crisi, doveva rappresentare un elemento caratterizzante della nuova Pac in termini di innovazione e di disponibilità finanziarie. Invece non si danno risposte efficienti. Stesso discorso per la semplificazione burocratica, ogni volta annunciata, ma che anche in questa occasione non trova la giusta soluzione’. Queste le proposte dell’assessore provinciale.
‘Adesso bisogna partire con una trattativa lunga e articolata. Una trattativa da fare come sistema Italia. A Bruxelles l’Italia deve presentarsi con una posizione forte e per questo faccio appello a tutta la deputazione sannita che siede tra i banchi del Parlamento Europeo affinché portino le nostre proposte in seno alla Commissione’.
Da qui le conclusioni di Valentino: ‘La riforma deve porre al centro l’agricoltura e le imprese agricole. Deve assumere tra i suoi obiettivi l’efficienza del mercato, il rafforzamento delle organizzazioni di produttori, la diffusione dell’economia contrattuale’.
Insomma – conclude Valentino, in un momento di forte crisi economica le risorse vanno indirizzate verso una agricoltura che dà risposte in termini di competitività, occupazione, sicurezza alimentare e soprattutto verso chi l’agricoltura la fa sul serio e ci vive’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628