Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Vertenze lavorative nel Sannio, il Comitato Precari: ‘Benevento risvegliati’

Scritto da il 17 febbraio 2011 alle 18:35 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

‘Dov’è finito il senso civico, morale ed etico in questo Paese? Come si può voltare la faccia dall’altra parte dinnanzi ai quadri poco lieti e proseguire per il proprio cammino, nelle propagande elettorali dell’inciucio e dell’attacco personale? Se davvero questa terra interessa a qualcuno, se davvero lo sviluppo, il cittadino, il lavoro, le questioni sociali costituiscono una prerogativa fondamentale, i dibattiti mediatici dovrebbero avere una portata diversa da quella cui assistiamo.
Ad agosto c’erano i precari della scuola a presidiare in Piazza Castello coi Lavoratori dei consorzi, poco più lontano c’erano i somministrati del Rummo e gli studenti universitari. Oggi il quadro non è cambiato, anzi il campo profughi cresce: nuove vertenze, tanta disoccupazione, tanta disperazione. Le Istituzioni passano, esprimono solidarietà, ripetono la solita frase di rito ” Risolveremo”, il cittadino li osserva e si augura che non tocchi anche a lui e loro intanto rimangono soli dinnanzi a una vita inesistente dove la parola gioia non esiste purtroppo da tempo. Mutui da pagare, figli da crescere, pignoramenti alle porte, sfratti esecutivi, scarsezza economica, restrizioni, debiti, licenziamento: questa è la vita che appartiene a tanti. Numerosi sanniti vivono questo dramma e tra questi alcuni, nonostante le avversità, hanno la forza di reagire e di opporsi. A loro e a tutti coloro che soffrono in silenzio non può andare che la nostra solidarietà e l’invito a reagire a testa alta e a reclamare quei diritti che spettano loro senza arrendersi. Ai lavoratori dei consorzi e dell’ex polo tessile va tutto il nostro sostegno. Facciamo appello inoltre alla Chiesa, al Vescovo, alle Istituzioni, ai cittadini affinchè si istituisca un fondo, si dia avvio a una raccolta di sottoscrizioni perchè non è possibile lasciare delle famiglie, che da mesi non percepiscono un euro a morire di stenti. Siamo di fronte a una grave emergenza al pari di un terremoto, conosciamo bene i casi, le vite spezzate, i giovani figli che con occhi smarriti chiedono una mano, aiuto, futuro, di questi onesti lavoratori prima e esseri umani poi. Come ci si attiva con senso d’umanita nelle tragedie chiediamo che lo si faccia anche in questo caso. Aiutiamo chi vive la disperazione del licenziamento, del futuro incerto, riappropiamoci di quel senso solidale che ci appartiene e che qualcuno per comodità ci ha sottratto. Da cittadini beneventani diciamo basta alla tendenza del gossip e dell’individualismo sfrenato, basta alla politica che dice e non fa. Alle promesse che vengano i fatti e che al Presidio a parte quel gruppo Istituzionale comunale e provinciale si facciano vedere gli urlatori del web con carte alla mano e con soluzioni concrete per tutti compresi i precari della scuola che hanno strumentalizzato e a cui non hanno dato quanto sottoscritto dinnanzi alle telecamere. Benevento risvegliati!’.
Questo l’appello lanciato da: Comitato insegnanti e ata precari Sanniti, Brigate solidarietà Attiva, Lap. Collettivo autonomo studentesco, Collettovo autonomo universitario

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628