Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Internet veloce nei Comuni montani, la Camera approva ordine del giorno di Boffa

Scritto da il 16 febbraio 2011 alle 19:26 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

La Camera dei Deputati, nell’ambito della discussione sulle misure in sostegno dei Comuni Montani svantaggiati, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno presentato dall’on. Costantino Boffa con il quale si impegna il Governo a inserire tra gli interventi da finanziare attraverso il Fondo nazionale integrativo per i Comuni montani svantaggiati anche quelli volti a riconoscere a detti Comuni la possibilità di accedere all’internet veloce mediante gli strumenti e le tecnologie meglio adattabili alle particolari caratteristiche territoriali degli stessi.
“Sono pienamente condivisibili – ha dichiarato l’on. Costantino Boffa – le finalità della legge di salvaguardia e valorizzazione delle specificità culturali, economiche, sociali e ambientali dei comuni montani, a garanzia di un’adeguata qualità della vita dei soggetti residenti e, in particolare, dei nuclei familiari, allo scopo di evitare lo spopolamento dei territori montani e di contenere la tendenza all’innalzamento dell’età media delle popolazioni”.
“In molti comuni montani è in atto da tempo un processo di desertificazione sociale che si può contrastare soltanto difendendo e migliorando quei servizi pubblici, come sanità, istruzione e trasporti, essenziali ad una comunità. Parliamo di diritti riconosciuti dalla nostra Costituzione a tutti i cittadini italiani e che da tempo, invece, sono messi in discussione da continui tagli e riduzioni di risorse. Lo stesso federalismo municipale, per quello che il provvedimento prevede allo stato attuale, produrrà effetti devastanti soprattutto per i comuni montani che si vedranno ridurre drasticamente i trasferimenti e per i loro amministratori chiamati ad operare in una situazione di ancor maggiore difficoltà rispetto a quella odierna”.
“Inoltre – dichiara il parlamentare sannita del Pd – i comuni montani scontano un grave ritardo nel processo di diffusione della banda larga e dell’internet veloce: un servizio universale che deve essere reso disponibile per tutti i cittadini a prescindere dalla loro residenza geografica e ad un costo ragionevole. Non è ipotizzabile superare quel processo di desertificazione sociale in atto da anni prescindendo dal riconoscimento ai comuni montani, e ai loro residenti, di quelle opportunità legate all’utilizzo di tecnologie e strumenti innovativi necessari alle aziende, alle amministrazioni pubbliche e ai singoli cittadini che vivono e operano in queste aree”.
“L’approvazione di quest’ordine del giorno assume un’importanza maggiore perchè il Governo deve ripartire il fondo di cento milioni di euro, già approvato dal Cipe, da destinare a progetti di sviluppo e diffusione della banda larga nel nostro Paese. Con quest’ordine del giorno, si da priorità nella distribuzione di queste risorse ai comuni montani che allo stato sono tagliati fuori dai collegamenti, materiali e immateriali. E quindi doveroso partire da interventi finalizzati ad evitare ulteriori processi di desertificazione e spopolamento e a consentire a queste comunità di ricominciare a vivere”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628