Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Galderisi: “Nei play off giocheremo per fare risultato”

Scritto da il 15 maggio 2011 alle 19:09 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il pareggio nel derby tra Benevento e Juve Stabia e la vittoria di misura del Taranto contro il Viareggio, opporrà in semifinale i sanniti nuovamente agli stabiesi. Ma sul punteggio odierno il tecnico dei giallorossi, Giuseppe Galderisi, il primo a concedersi ai taccuini nella sala stampa ‘Marco Santamaria’, ci tiene subito a precisare: “Non abbiamo fatto calcoli. Siamo andati in campo per giocare la nostra partita. Loro sono venuti qui per vincere, ma di fronte hanno trovato una squadra vera nonostante avessimo in campo ragazzi della Berretti”.

In campo l’allenatore salernitano ha infatti inserito un mix di veterani e novizi, preferendo non rischiare uomini più esperti ma in diffida. La squadra ha comunque risposto in maniera positiva. “Alla grande – continua Nanu – nonostante le difficoltà, l’impegno ed il sacrificio sono stati notevoli; peccato solo per il risultato. Pure i ragazzi della Berretti, che comunque si allenano con noi, hanno fatto molto bene e questo è una gratificazione anche per il lavoro svolto da Martinez (il tecnico della formazione Berretti, ndr) . E credo che ne sarà contento anche Ciro da lassù (il riferimento è chiaramente al compianto amministratore delegato Ciro Vigorito che al settore giovanile ci teneva in particolar modo , ndr). Lo spirito di gruppo che si è creato è elevato. Sono convinto che insieme faremo grandi cose. Da quando sono arrivato, siamo cresciuti tanto, ma ora dobbiamo continuare”.  E così il tecnico con il pensiero si porta già alla semifinale play off: “Adesso inizierà – dice – un altro campionato. Ho voglia di iniziare già a lavorare per la prima sfida. I diffidati e gli altri calciatori che non hanno giocato si stanno già allenando. Ora dobbiamo essere bravi a divertirci sacrificandoci”. Il tecnico spera, per quella occasione di recuperare anche gli acciaccati ma assicura: “Noi giocheremo sia in casa che in trasferta per fare risultato”. Parola di Galderisi. C’è da crederci!

Andrea Pintori e Stefano Furno

Presente in sala stampa anche un emozionatissimo Stefano Furno in campo dal primo minuto e per il  quale il tecnico ha avuto parole di merito. “Giocare qui, in questo stadio – spiega Stefano, sannita di San Leucio del Sannio – è sempre una grande emozione. Spero di rimanere in questa squadra il più a lungo possibile e di togliermi tante soddisfazioni proprio con la squadra della mia città. Se mi rivedrete in campo per i play off? Beh, dovete chiederlo al mister”. Invece, sulla sfida di ieri con la squadra Berretti, eliminata dai pari categoria del Latina, dice: “Con la Berretti abbiamo avuto un momento di blackout che ci è stato fatale. Meritavamo di passare perché certamente superiori. I più esperti? I loro consigli sono preziosissimi per noi giovani perché ci aiutano a crescere”. Infine, a chi gli chiede come mai è stato schierato da esterno basso piuttosto che alto spiega: “Mi sono adattato anche in quel ruolo scoprendolo comunque consono alle mie caratteristiche. In effetti, il giovanissimo atleta giallorosso ha fatto bene sia in difesa, sia quando ha avuto la possibilità di sganciarsi. Suo il cross ad inizio ripresa per la testa di Bueno sul quale Colombi compiva un vero miracolo.

Chiude lo spazio interviste Andrea Pintori a segno con una bellissima punizione a giro. “L’infortunio – racconta – non ci voleva. Ma per fortuna non ho perso molto tempo. E anche se la caviglia fa ancora male, stringerò i denti per farmi trovare pronto. I play off – continua il folletto sardo – erano anche l’obiettivo minimo chiesto dalla società. Ma il mio resta raggiungere la B perché a trent’anni posso raggiungerla solo con la squadra in cui milito. Spero, quindi , di raggiungerla con il Benevento. I dieci gol? Sì, sono una cosa bella ma, ripeto, spero di coronare un altro sogno”. L’esterno di Nuoro si congeda con i giornalisti facendo una doppia dedica: “Dedico il gol a mio figlio Mattia e allo staff sanitario per come mi ha assistito in queste tre settimane”.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628