Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Cidec, necessaria la reciproca fiducia tra banche e imprese

Scritto da il 13 settembre 2011 alle 18:25 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Foto. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Cidec, necessaria la reciproca fiducia tra banche e imprese

Milena Petrucciani, presidente di CIDEC Campania, ha dichiarato che una contrazione del credito alle imprese è un grave danno che mette a rischio la ripresa economica.
In Europa le piccole e medie imprese assorbono il 67,9% dell’ occupazione: è questo, infatti, il motivo per cui l’Europa ha varato lo Small Business Act facilitando lo sviluppo delle PMI !
“Sottolineo – ha proseguito Milena Petrucciani – che CIDEC in linea di principio condivide l’obiettivo di Basilea 3 di rafforzamento del patrimonio delle banche perchĂ© è una forma di prevenzione nei confronti delle crisi finanziarie in atto ma che deve essere anche letto e reinterpretato non come sistema di chiusura nei confronti delle imprese perchĂ© così non è: si tenga poi conto che parliamo della stessa Basilea 3 di Lombardia e Veneto, tanto per fare degli esempi !
Da tempo la nostra Confederazione lavora al consolidamento di un dialogo con il sistema bancario perché siamo più che convinti che un sistema creditizio forte ha bisogno di imprese solide e viceversa.
Tra banche ed imprese deve nascere una intesa, una collaborazione incentrata anche su una diversa comunicazione: l’azienda deve impegnarsi a migliorare il modo di comunicare con la banca valorizzando gli aspetti qualitativi e la banca deve compiere un ulteriore “sforzo” per valutarla”.
I risultati che emergono dall’Osservatorio sul credito per le imprese realizzato da CIDEC Campania e che sono stati recentemente illustrati dal presidente Milena Petrucciani nel corso di un incontro non sono tuttavia incoraggianti: nei primi 8 mesi dell’anno sono aumentate le imprese che non riescono a far fronte al proprio fabbisogno finanziario (+11% rispetto al periodo precedente) a seguito dell’ irrigidimento dell’offerta di credito da parte del sistema bancario: piĂą di una impresa su tre ha ottenuto un finanziamento inferiore a quello richiesto o non lo ha ottenuto per niente.
L’indagine, inoltre, evidenzia la poca fiducia delle imprese nel sistema bancario attraverso la progressiva riduzione, di mese in mese, del numero di imprese che si rivolgono alle banche per un fido o per la rinegoziazione di un finanziamento esistente: tra quelle che vi hanno fatto ricorso, tra l’altro, si e’ allargato il numero delle aziende “scontente” o perchĂ© si sono viste accordare meno credito rispetto a quello richiesto o perchĂ© non se lo sono visto accordare.
Le aziende che hanno piu’ difficolta’ con le banche sono quelle del commercio e le micro-imprese.
“Tuttavia –ha sottolineato Milena Petrucciani- è anche aumentata la percentuale di quelle che hanno ottenuto un aiuto finanziario pari o superiore rispetto alla richiesta: sono state il 52,7% contro il precedente 52,3%”.
E’ davvero giunto il momento di rimodulare i rapporti tra imprese e banche in modo da far rinascere la giusta reciproca fiducia che induca la ripresa economica del Paese.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628