Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Scioglimento Consiglio Comunale, Fausto Pepe: ‘Un atto gravissimo e senza precedenti’

Scritto da il 13 aprile 2011 alle 15:38 e archiviato sotto la voce Territorio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Conferenza stampa questa mattina del sindaco di Benevento, Fausto Pepe, per spiegare alla città le ragioni dello scioglimento anticipato del Consiglio Comunale, avvenuto a seguito delle dimissioni contestuali di 21 consiglieri comunali.

Il primo cittadino, oltre alla stampa presente, ha salutato e ringraziato i dipendenti degli ex Consorzi rifiuti presenti in sala per un appuntamento precedentemente calendarizzato.

“Ringrazio la mia squadra – ha esordito Fausto Pepe – che oggi mi è attorno, e che per 5 anni ha sostenuto l’azione di governo nonostante le tante situazioni difficili o addirittura paradossali come quella di oggi”. “Ci troviamo al cospetto di un atto gravissimo e senza precedenti. Hanno immaginato di sfiduciare la persona Fausto Pepe, ma non hanno tenuto in conto del giudizio dei beneventani che hanno le idee chiare. Avevano chiesto un Consiglio, fissato per il 29 aprile, ma evidentemente non hanno avuto il coraggio nemmeno di sostenere un faccia a faccia in questa aula. Hanno detto che avrei abusato del mio potere. Sono convinto, invece, che a spingerli verso questa scelte è stata la paura. La paura di vedermi inaugurare il parcheggio di Porta Rufina, il Paladua ristrutturato, l’amplimento per i play off dello stadio comunale, o ricevere la delegazione del Premio Strega”.

“In queste ore sono preoccupato per il processo di regionalizzazione dei rifiuti che a Napoli hanno votato e che consentirà alle altre province di portare i rifiuti qui da noi. Hanno messo addosso alla città di Benevento l’onta di essere rappresentata sui tavoli regionali da un Commissario Prefettizio. Ma i cittadini sapranno valutare i gesti vili e decideranno a chi è stato fatto davvero il danno, se a me o alla città.”

“Avrei utilizzato questi 30 giorni per salutare i dipendenti della macchina comunale. Per fare visite istituzionali al Prefetto, al Questore, al Rettore, all’arcivescovo. Ma anche di questo hanno avuto paura. Anche solo una foto di Fausto Pepe avrebbe potuto produrre un vantaggio elettorale. Voglio sottolineare la coerenza politica del consigliere Angelo Fusaro, unico dell’Udeur a mantenere fede alla parola data ai cittadini dal suo partito, solo pochi giorni fa. Ho ricevuto pubblici e privati messaggi da taluni altri che, pur firmando, mi hanno segnalato tutto il proprio disappunto per questa scelta: a loro dico che non servono i pentimenti, alla politica e alla città. Resta il nodo politico di Nardone, trattandosi di una sfiducia organizzata dalla sua coalizione: l’ha orchestrata lui questa manovra, o gliela hanno imposta Viespoli, Mastella e Principe? Ma soprattutto, se queste sono le premesse, con quale autonomia si presenta per governare la città?”.

“I percorsi politici sono tutti difficili. Questa consiliatura è stata probabilmente la più complicata di sempre. Guardando indietro, se mi avessero detto il primo giorno tutte le traversie che ho dovuto affrontare chissà se avrei avuto la forza. Posso solo dire che ogni giorno di questi cinque anni, sono stati i beneventani che mi hanno assicurato la forza necessaria. Con la delibera di ieri abbiamo riportato la Tarsu ai livelli del 2008, forse anche questo ha fatto paura a Nardone a ai suoi. Ma io mantengo le promesse fatte ai miei concittadini. A loro va il mio grazie, per avermi scelto nel 2006, e per avermi ribadito la fiducia nel 2008, dopo arresti domiciliari ritirati dallo stesso magistrato che li aveva comminati, e che mi hanno dato la spinta per fare ancora di più e meglio.
L’ultima promessa che mi sento di fare ai miei concittadini è questa: io sarò sempre con loro e dalla loro parte”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628