Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, sciolto il Consiglio Comunale

Scritto da il 13 aprile 2011 alle 11:30 e archiviato sotto la voce Politica, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Lo scioglimento del Consiglio Comunale è realtà. Qualche ora fa , 21 consiglieri comunali hanno firmato le proprie dimissioni, sancendo la fine anticipata dell’amministrazione guidata dal sindaco Fausto Pepe.

I 21 firmatari sono:dieci consiglieri di Territorio è Libertà (Nicola Boccalone, Ettore Martini, Nazzareno Orlando, Luigi De Minico, Sandro D’Alessandro, Fernando Petrucciano, Mario Pasquariello, Gianfranco Ucci, Antonio Capuano, Alessandro Consales); dagli ex consiglieri di maggioranza Antonio Feleppa, Luigi De Nigris, Massimo Ficociello, Oberdan Picucci, Giovanni Quarantiello e Sergio De Marco; dal consigliere UDC Gennaro Santamaria e dai consiglieri Udeur Luigi Trusio, Francesco De Pierro, Luigi Ambrosone e Antonio Reale.

I consiglieri comunali in una nota a firma di Tèl, Udc, Popolari per il Sud e Sud Innovazione e Legalità, hanno spigato le ragioni della loro decisione: “L’esito della riunione che ha portato alle dimissioni di 21 consiglieri comunali candidati nelle liste di coalizione a sostegno di Nardone sindaco, costituisce la vera rappresentazione della maggioranza consiliare. E’ di tutta evidenza che il sindaco Pepe non aveva più il sostegno che legittima l’azione di governo. Senza la legittimazione del governo il sindaco Pepe e la sua giunta hanno svolto esclusivamente esercizio di potere! Noncurante dei deficit strutturali di ordine finanziario, l’amministrazione Pepe ha continuato nell’adozione di atti che vanno ben oltre una gestione ordinaria che, invece, dovrebbe caratterizzare gli ultimi giorni di consiliatura.

In questa contingenza politica ed elettorale non pochi sono gli elementi che potrebbero portare a ritenere che gare d’appalto per opere pubbliche, per considerevoli importi, assunzioni di sei nuovi dirigenti da inserire nella dotazione organica, all’ultimo momento, elargizioni di contributi ad associazioni, comitati ed organismi vari per iniziative che sfuggono da ogni livello di regolamentazione, danno la sensazione di rispondere più che ad improrogabili esigenze di ordine gestionale, soprattutto a logiche di ordine politico – elettorale.

Una serie di attività spregiudicate e un livello decisionale da parte del sindaco Pepe che potrebbe procurare durevoli effetti negativi sulla struttura dell’ente con un impatto oltremodo negativo sulla comunità.

Il sindaco non ha avuto la sensibilità di rassegnare le sue dimissioni. La sua ostinazione nella gestione del potere ha spinto i 21 consiglieri ad anticipare gli effetti di un consiglio comunale già fissato per discutere la mozione di sfiducia al sindaco Pepe”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628