Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Al Calandra va in scena la favola musicale ‘Il Pesciolino freddoloso diventa Re’

Scritto da il 13 aprile 2011 alle 09:11 e archiviato sotto la voce Attualità, Foto. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Al Calandra va in scena la favola musicale  ‘Il Pesciolino freddoloso diventa Re’

Il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento in collaborazione con l’Associazione Culturale Centro Studi “Carmen Castiello” presentano la favola musicale “Il pesciolino freddoloso diventa Re” di Maria Letizia Miranda, con le musiche originali del M° Renato Gaudiello, e le coreografie di Carmen Castiello. La fiaba sarà rappresentata il 16 aprile alle ore 20.00 presso l’Auditorium Calandra sito in Via Nicola Calandra in Benevento.
Lo spettacolo, che nasce dalla sinergia di due strutture didattiche e artistiche che operano sul territorio beneventano quali il Conservatorio di Musica di Benevento e la Scuola di danza di Carmen Castiello, rappresenterà anche un’occasione di solidarietà in quanto il ricavato delle offerte per la visione dello spettacolo saranno devolute all’Unità Operativa di Genetica Medica dell’Azienda Opedaliera “G. Rummo” di Benevento. Il testo della favola, imperniato sulla tematica dell’emarginazione, della diversità che sottolinea l’indifferenza e l’egoismo della gente, si proietta e si svolge negli abissi dell’Oceano nel quale non gli uomini ma i pesci metaforicamente indossano le vesti di una umanità spesso chiusa in se stessa e sorda alle sofferenze del prossimo. Ma come in ogni favola che si rispetti, alla fine l’amore, l’amicizia, la solidarietà trionferanno e il Pesciolino freddoloso, nonostante l’emarginazione di cui soffre, grazie al suo altruismo, al sentimento di solidarietà, diventa Re di tutto l’Oceano raccogliendo il calore di un abbraccio collettivo che si concretizza intorno al lui riscattandolo dal maleficio di una diversità che si ritrova a vivere, liberandolo dalla solitudine e dalla emarginazione. Una metafora che sembra scontata ma che purtroppo è oggi di una attualità sconvolgente se solo il nostro sguardo si gira intorno sulle vicende della cronaca odierna.
E la sinergia tra la musica, composta da Renato Gaudiello, che si fa di volta in volta eterea, sanguigna, solare, drammatica, si fonde a meraviglia con il movimento corporeo dei venti ballerini che si alternano sul palco grazie alle raffinate coreografie di Carmen Castiello che ben drammatizzano le vicende del Pesciolino freddoloso unitamente all’ottima capacità interpretativa di M. Letizia Miranda che oltre ad essere l’autrice del testo è anche la voce narrante che porterà per mano gli spettatori negli abissi di un Oceano fantastico. Infine va sottolineato il fondamentale e fattivo apporto dei musicisti dell’Orchestra del Conservatorio di Musica “N. Sala” di Benevento e di Stefano Cinicola al putipù diretti dal M° Renato Gaudiello.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628