Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Tagli ai trasporti, Mastella chiede l’intervento di Caldoro

Scritto da il 12 settembre 2011 alle 19:58 e archiviato sotto la voce Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il segretario nazionale dell’Udeur Popolari Clemente Mastella, riguardo i tagli al settore trasporti che stanno per far sprofondare il Sannio in una condizione di isolamento ha chiesto pubblicamente l’intervento del governatore Caldoro, degli assessori Nappi (Lavoro) e Vetrella (Trasporti) e ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«In merito alle ingiustificate soppressioni di alcuni treni nei giorni feriali e di tutti i convogli in partenza da Benevento verso Napoli e viceversa nei giorni festivi, siamo di fronte ad una vicenda paradossale ed a tratti assurda. Non consentire i collegamenti con il capoluogo all’intera provincia sannita altro non è che l’ennesimo tentativo di scippo nei riguardi della comunità beneventana, un’azione sconsiderata che ha come unica finalità quella di isolare ancora di più le aree interne della Campania e che finisce col penalizzare senza margini di recupero numerosi pendolari. Benevento non può vedersi defraudata di quest’ennesimo, fondamentale servizio proprio nel momento in cui la Chiesa di Santa Sofia è stata inserita nel patrimonio Mondiale dell’Unesco: è incredibile come si possa solo pensare di non rendere più fruibile all’utenza turistica una città d’arte e la sua splendida provincia, a cominciare dalla Valle Caudina per proseguire con Pietrelcina, luogo di culto e di sacralità per aver dato i Natali a Padre Pio. I tagli attuati dalla Regione Campania nel settore trasporti prevedono infatti sostanziali decurtazioni delle risorse finanziare che saranno corrisposte attraverso il nuovo contratto di servizio alla società Metrocampania Nordest. Questa condizione sta determinando le necessità di avviare un piano aziendale che paventa la riduzione dei servizi ferroviari in particolare sulla linea Benevento-Cancello-Napoli. Oltre alle ipotizzate limitazioni nei giorni feriali, in quelli festivi con Napoli ci sarà la totale assenza di collegamenti ferroviari, che andranno ad aggiungersi alle già mancanti corse su gomma di Eavbus. Come faranno a raggiungere la cittadina partenopea i sanniti che lavorano a Napoli, tantissimi, e gli studenti universitari, altrettanto numerosi? A quanti altri sacrifici saranno ancora chiamati i beneventani? Benevento, a differenza di altre realtà dove operano aziende regionali similari, non ha alternative per la mobilità su Napoli. La ferrovia Metrocampania Nordest risulta l’unico mezzo a cui affidarsi, visto che altri vettori di trasporto come Trenitalia o compagnie di trasporto su gomma non hanno investito e pertanto non operano sul nostro territorio. Un piano che intenda definirsi equilibrato deve concepire al massimo una razionalizzazione dei servizi con soppressione di una percentuale di corse che potrebbe arrivare anche al 50% per consentire almeno un minimo di alternative. La condizione a cui si arriverebbe finirebbe con il generare la necessità – cosa che peraltro non sarebbe neppure alla portata di tutti – di raggiungere Napoli con le auto, determinando una condizione di inquinamento atmosferico e acustico di notevole portata, mettendo in discussione i vari protocolli e concordati in materia ambientale. Chiedo pubblicamente e provvederò a farlo al più presto anche personalmente, l’intervento del presidente della Giunta regionale Stefano Caldoro e degli assessori al Lavoro e ai Trasporti, Nappi e Vetrella per cercare di addivenire ad una soluzione che sia in grado di tutelare non solo i pendolari sanniti ma anche l’indotto turistico che l’intero Sannio, a fatica e con il lavoro di anni, è stato capace di crearsi».

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628